martedì 14 gennaio 2014

FINE DEI GIOCHI...



 

E' da un bel pezzo che non mi faccio vivo, e mi spiace farlo in occasione di una notizia tutt'altro che positiva. Molti di voi che leggete saprete già che ieri è stato diffuso un breve comunicato che annunciava la chiusura di Radical Ducati dopo quindici anni di attività... quindi la notizia non è certo sensazionale.
Le moto di Pepo e Reyes erano (sono!) le Ducati più Ducati oggi in produzione, e dispiace tanto sapere che da ora in avanti non ce ne saranno più.
Ogni volta che li ho incontrati o che li ho contattati, perfino la prima, è stato come rivedere o risentire vecchi amici con cui non hai assidui rapporti ma sai che sono lì e non si scordano chi sei. Il dispiacere è quindi anche umano, e mi auguro che abbiano già in mente una nuova avventura a due ruote nella quale tuffarsi con la passione di sempre, anche se Pepo nel comunicato parla di svolta nella sua vita:

"Vi informo che RADICAL DUCATI chiude et ferma la sua attivita.
 

Ano estato piu di 15 anni di pasione, design, fabricazione, guida e sviluppo de li mi sogni.

E arrivato il tempo di si fermare e scambiare la mia vita.

Voglio vi ringraziare il vostro tifo e per partegiare la mia Passione.

Il facebook e blog rimane attivo per mantenere e partegiare il spirito RADICALE con tutti voi.


VIVA LA RAD-VOLUTION"


Dunque, qualsiasi sia la strada che Pepo e Reyes prenderanno da ora in avanti, il mio augurio è che sia comunque una buona strada: per parte mia continuerò anche con maggior orgoglio a indossare sotto la giacca da moto la maglietta Radical Ducati che mi regalarono anni fa...

Grazie di tutto, ragazzi!

5 commenti:

  1. Sono dispiaciuto anch'io. Concordo in pieno: Le Rad sono le Ducati più "Ducati" viste in questi ultimi anni, mai pacchiane, molto evocative e nello stesso tempo moderne, fatte con gusto e passione. Speriamo di riverderli sotto qualche altra veste, sempre nel segno delle nostre amate desmo!

    RispondiElimina
  2. La avventura Radical dovrebbe continuare in Francia con Ducatiamo che era gia importatore Radical nel paese e ha annunciato di prendere la seguita...

    RispondiElimina
  3. Questa è una ottima notizia, Marc!
    Pepo farà parte del progetto, vero?

    RispondiElimina
  4. Yann Thomas il padrone di Ducatiamo sta preparando la seguita con l'aiuta di Pepo per fare la transizione...
    http://www.ducatiamo.fr/

    RispondiElimina