giovedì 4 luglio 2013

750 F1 NCR

E' passato tanto tempo dall'ultimo post sui lavori in corso alla mia F1. In effetti sono stati sospesi per troppo tempo, in mezzo c'è stata l'avventura con Claudio sulla Pina, il rifacimento dell'Alazzurra, il 900 aperto e richiuso un paio di volte, e altre cose infilate nei ritagli di tempo.
Tutto questo tempo però mi è servito a chiarirmi le idee e decidere finalmente come volevo finire l'F1. Ho deciso di riportarla il più possibile nelle condizioni originali, mi rendo conto che questo ha un significato un po' relativo per una moto che uscì dall'officina NCR con ruote tecnomagnesio a 5 razze da 17 e forcellone in alluminio, ma visto che le parti originali le avevo, ho preferito farla assomigliare di nuovo il piu possibile alla moto che uscì di fabbrica. Nel frattempo ho anche riaperto il motore per sostituire il cambio con uno dalla rapportatura originale, visto che quello montato era del tipo Elefant con prima e seconda corte, montato tanti anni fa per avere un cambio più affidabile invece dell'originale che era ancora del tipo con gli ingranaggi del secondario su bronzine.
Rimontato il tutto dopo adeguata spessorazione più controllo e pulizia di ogni parte, sono passato all'impianto elettrico, che sono riuscito contro ogni previsione a fare funzionare di nuovo in ogni dettaglio.
Lavoro finito? No, la carenatura nelle foto è un prezioso prestito da parte di un' amico (grazie Alessandro!), quindi direi che che comunque manca poco. Per ora di tornare in strada non se ne parla, aspetterò che sia finita al 100%, nel frattempo ogni tanto l'accendo e l'ascolto.

5 commenti:

  1. Gran bel ferro!

    Di andare a fare una giratina se ne parla sia io che te l'anno prossimo, ma nel frattempo... gran bel ferro! :-)

    RispondiElimina
  2. E' la moto che mi ha fatto innamorare della moto... Un pò come quando entri nell'adolescenza e inizi a vedere che le ragazze esistono e possono anche essere una piacevole compagnia... Ecco, questa è la F1 nella mia mente e nel mio cuore...
    Bellissima, Sauro, bellissima...

    RispondiElimina
  3. Grazie, a tutti e due.
    Fabio, è un piacere rileggerti.
    Un' F1 è una moto che per alcuni è rara perché non la voleva nessuno, per alcuni è rara perché era inarrivabile, per alcuni è la mitica F1 e basta.
    Per me è un po' come per Fabio, non è la prima Ducati che ho visto, ma da quando l'ho vista la prima volta è cambiato tutto. Questa poi... è anche la mia F1.

    RispondiElimina
  4. Bello lavoro Sauro ;-)
    Ho una piccola domanda sulla F1 si questo tipo (2°): qualcuno mi potrebbe dare il valore di levata in mm delle valvole, che non sono riuscito a travare fin'ora ?

    RispondiElimina
  5. Ciao Marc,
    grazie!
    L'alzata della valvola d'aspirazione delle F1 standard sia 1° tipo che 2° mi risulta che fosse 10,5mm, ma non l'ho misurata io...

    RispondiElimina