sabato 18 maggio 2013

Britten

Una bellissima immagine di una Britten rara da vedere, una via di mezzo fra la Aero 1000 con motore Denco, e la successiva e definitiva V1000. Qui il motore era già un Britten autocostruito, ma con alcune differenze rispetto alla versione successiva, e la ciclistica era ancora relativamente più tradizionale.

2 commenti:

  1. John Britten avrebbe meritato molta più attenzione di quanta ne ha avuto. Non dico da parte degli appassionati, che di certo non si dimenticheranno facilmente delle sue V1000, ma dalll'imprenditoria e dalle case in generale. Un genio.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo nessuno ha avuto il coraggio di raccogliere il testimone. Le sue moto rimarranno avveniristiche per moltissimo tempo.

    RispondiElimina