venerdì 27 luglio 2012

Ducati Sport Veloce 3-1/2

Per non smentire troppo il nome del blog oggi presento un'altra bellissima special su base Pantah. E' opera di Marco, una nostra vecchia conoscenza che ci dimostra ancora una volta come con poca spesa e tanta passione si possano ottenere risultati davvero notevoli.

"Ed eccoci al termine dell’ultima fatica costata circa un anno di lavoro, tra prove e ripensamenti, montaggi e smontaggi, proposte e turbamenti. Nel garage, fondaco-officina, ma anche fucina e pensatoio, del grande Claudio, ecco partorita la Ducati Sport Veloce 3-1/2.
Questo restyling ha costato meno fatica del rispettivo eseguito nella 650, anche se, il montaggio del cupolino, proveniente da un Laverda 750, ci ha costretti a numerosi tentativi di posizionamento. L’occhio esperto di Claudio è risultato decisivo per approdare ad un risultato estetico, a mio avviso, estremamente bilanciato.
La meccanica resta quella della Cagiva Alazzurra 350, anche se a breve verranno montati i cilindri da 500 cm3. Preziosissimi i consigli di Sauro, per rimettere insieme e rendere più funzionale l’impianto elettrico.
Le forcelle Marzocchi da 38 mm sono state sostituite con le rispettive da 42 mm di un Paso, mentre gli ammortizzatori posteriori sono dei PP (Pavesi Pericle) ."

7 commenti:

  1. bella davvero!!! complimenti per il risultato.
    Un paio di domande: la sella è totalmente autocostruita o si è partiti da una base già esistente??? Sono curioso di vedere come sono stati fatti gli attacchi della carena e del faro.
    Un solo appunto: la forcella è quella originale e nn una M1R.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, è davvero un grande incoraggiamento ricevere aprezzamenti da un pubblico esperto. La sella è totalmente autocostruita: base in composito (vetroresina), un'operazione relativamente facile. Per supporti carena e faro posso inviare delle foto, anche se, gli stessi vanno realizzati in base ai pezzi di cui si dispone (carena di un laverda, faro di una fiat campagnola....). Infine si, la forcella è una M1, e Claudio mi fa notare che proviene da un 750 ss (non da un paso). Ciao

      Elimina
  2. Bella davvero! Ha fascino da vendere.
    La serie Pantah ancora una volta dimostra come un progetto nato bene con pochi mirati interventi possa reggere il passo delle repliche attuali, anzi può far meglio.
    Altro che serie Sportclassic! Agli amanti del vintage consiglio una moto d'epoca originale oppure una special come questa!

    RispondiElimina
  3. complimenti per la moto!! a vederla mi riparte la voglia di modificare la mia.
    E vi scrivo per chiedervi due cose.
    Se posso mandarvi una mail con le foto della mia Alazzurra.
    E se secondo voi si possono montare le forcelle+piastre di sterzo della Mito(intendo quelle convenzionali non rovesciate) sull'Alazzurra?.-
    Vi ringrazio e continuo a seguirvi
    Ciao
    Filippo

    RispondiElimina
  4. Ciao Filippo,
    Invia pure qualunque foto di qualunque moto a superpantah@gmail.com.
    Per la forcella Mito non saprei, ma se la lunghezza non é troppo lontana non vedo grossi problemi , ovviamente puoi montare un solo disco freno e ci sará sicuramente da rifare perni e distanziali vari.

    RispondiElimina