domenica 15 aprile 2012

Wankel




4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto un po di casino col post e l'ho riscritto: La Suzuki RE5 non mi era piaciuta granché (certo che Giugiaro quel cruscotto.."barilotto" se lo poteva risparmiare!),mentre quelli della Norton per me restano i migliori interpreti del fascinoso motore Wankel applicato ad una moto, un motore dai difetti cronici ma pur sempre unico al mondo. Vedere le immagini di piloti come Hislop, Spray, Nation ed Haslam al TT col motore che sibila come una turbina fa sempre una certa impressione! E poi la livrea nera JPS è intramontabile. Pare che alla Norton stiano sempre al lavoro sul Wankel. Irriducibilmente british!

      Elimina
  2. Sono daccordo.
    Questa moto secondo me non sarebbe nemmeno brutta se non fosse per quel cruscotto ed il faro posteriore.

    RispondiElimina
  3. Già,il resto dell'estetica in fondo riprende la linea dell'epoca ma quei due particolari sembrano fuori posto. Il motore nonostante l'aspetto ben diverso dal solito è pur sempre meglio di quella specie di centrifuga montata mi pare sulle Hercules e meno massiccia delle Kreidler-Van Veen. Ma come diavolo fa un collezionista a procurarsi i ricambi? E per la manutenzione? Se alla Norton penso abbiano ancora una certa competenza alla Suzuki dubito si trovi ancora qualcosa o qualcuno capace di metterci mano. Chissà che batoste per i pezzi ai mercatini!

    RispondiElimina