giovedì 7 luglio 2011

The Sirens of Titan





A volte allungo la strada di ritorno dal lavoro, ultimamente è l'unica possibilità di mototurismo che ho, trasformare 18 pallosi chilometri di statale, in 50 rilassanti km di strade di montagna, e direi che anche solo questo, è una fortuna.
Lo scampanio della frizione è quello tipico, la carburazione non è perfetta ma abbastanza a posto. Ho fatto l'abitudine ai comandi duri, ai freni che vanno strizzati, alla forcella che affon... che è una forcella.
Questa moto mi piace così com' è, non sento il bisogno di farci una special che sarebbe forse più bella ma senzaltro meno utile. E' bella da guidare, l'erogazione del motore è tanto Ducati che di più sarebbe difficile, nonostante ciò fa 20km con un litro, costa poco mantenerla, costano poco le gomme, costa poco la manutenzione, anzi sarebbe meglio dire che fargli la manutenzione è piacevole.
Ho appena fatto un'elenco di constatazioni banali, ma tutte cose che solo qualche settimana fa non credevo che avrei pensato, eppure pensarle non mi ha stupito tanto quanto invece capire da quanto tempo non mi succedesse di avere veramente voglia di montare in sella e andare a fare un giro. Ma forse non dipende dalla moto.




4 commenti:

  1. Secondo me dipende anche dalla moto. Una moto che senti tua e che non necessariamente dev'essere all'ultimo grido o piacere a tutti.

    RispondiElimina
  2. In effetti t'ho visto rinvigorito, ultimamente. T'ho rivisto una voglia di moto che era un pezzo che non ti vedevo... e mi pare di rivederla anche nella Luna.

    Da dove poi tutto questo debba passare non è importante. Quello che conta è ricominciare...

    RispondiElimina
  3. Salve, condivido pienamento ciò che dici. Rilassarsi sulla propria moto senza stare a cercare le prestazione è sicuramente piacevole.
    Inoltre sai di poter contare su un mezzo affidabile, visto che il motore è sicuramente collaudato. A mio avviso però cambierei i filtri dei carburatori. Quelli in spugna una volta mi sono andati a fuoco con un ritorno di fiamma dal carburatore ed ho bruciato un 350 XL. Opterei per la scatola filtro originale, più silenziosa e sicura.

    RispondiElimina
  4. In effetti non è che vada in cerca di chissà quale spiegazione, è così e mi sta bene.

    Quei filtri hanno causto più di un'incendio. Non ci pensavo più ma anche la prima Alazzurra che guidai, quella di Stefano, si rese protagonista di un'episodio simile che forse ho già raccontato.
    Era una 650 abbastanza scarrettata come tutte le moto personali di Stefano, aveva trovato l'accordo per venderla all'olandese che periodicamente passava a raccattare i catrami che all'epoca non voleva più nessuno, però gli disse che l'avrebbe presa al passaggio verso nord. Faceva tutta l'italia da nord a sud e ritorno passando dai vari concessionari e rivenditori e dormendo in un soppalco insieme alle moto nel camion.
    Stefano però mentre aspettava di consegnarla continuò ad usarla, e la sfiga volle che proprio il giorno avanti del ritiro, gi si incendiò un filtro aria e di conseguenza mezza moto. Lavorò una nottata per rimettere in sesto la moto, dovette smontare la testa incendiata per ripulirla smerigliare le valvole perche non partiva più, l'olandese passò e se la prese tutto contento.

    Alla scatola filtro originale sono un po' allergico, casomai due belle trombette con retina, vedremo.

    RispondiElimina