lunedì 13 giugno 2011

ANSTOPPABOL PIPOL!


Fra problema al cardano e dente del giudizio dolente (che alla fine mi ha consigliato di non partire stamani, altrimenti sarei già oltre il confine sloveno...) era più o meno un mese che non uscivo con la Quattrostagioni. Stamattina, complici il tempo incerto e le gomme della Quattrostagioni ormai alla frutta, volevo prendere la SL, ma mi sono convinto che dopo la riparazione fortunosamente rientrata quasi completamente in garanzia anche dopo i 2 anni... c'era almeno bisogno di un breve collaudo. Mio e del mezzo...

L'idea era di andare a far visita a Cigolla, ma per la statale ci avrei messo 10 minuti. Quindi giretto per il Valico del Morellino fino a Radda in Chianti... e non m'era mai piaciuta tanto questa strada dimenticata da Dio e dagli uomini stolti. Arrivato a Radda vedo con la coda dell'occhio quattro moto con targa strana ferme al distributore: proseguo e solo dopo un po'faccio il collegamento mentale. Cazzo, i russi della settimana scorsa sull'Appennino!

Ormai proseguo... ma le nostre strade si incrociano di nuovo a Cavriglia e non posso fare a meno di fermarli e far loro i miei complimenti: oltre 5000 chilometri dalla partenza da Mosca, passando per San Pietroburgo e poi giù per tutta la penisola scandinava e la Germania... il tutto con mezzi non proprio nati per il mototurismo.


La morale è che alla fine non esiste la moto ANSTOPPABOL. Anstoppabol casomai in molti casi è chi alla moto ci sta sopra. Grandi!

1 commento: