mercoledì 27 ottobre 2010

Gran Finale



Sabato scorso si è svolta l'ultima gara del campionato italiano Classic Endurance.
La gara era prevista sulla distanza di 200miglia, cioè 120 giri di Franciacorta, ma è stata interrotta al 105° giro a causa dell'imprevedibile sopraggiungere del buio. Noi ovviamente eravamo presenti come spettatori, ma a dirla tutta sia il clima che l'organizzazione in una sola giornata non avrebbero invitato piu di tanto ad esserci. In pianura padana a fine ottobre diciamo che è molto probabile trovare clima umido e freddo, inoltre dovendo fare tutto in un giorno non c'è tempo di lavorare per un'eventuale riparazione, un problema di messa a punto o qualunque inconveniente possa (incredibilmente) capitare.
La gara comunque è stata bella e movimentata da qualche caduta e da una foratura con relativo cambio gomma e grande rimonta fino alla 2a posizione della Guzzi 344 di Sardi e Zaccarelli.
La vittoria nella 1200 è andata a Marziali e Petrassi su Guzzi, terzi il duo Gatti-Bernotto su Ducati TT1 e quarti i ragazzi del tem La Fortezza Junior Bargiacchi-Bonacchi-Quisti su Pantah 750. Un'altra bellissima gara quindi per i nostri amici ducatisti.
Io ho stabilito un personalissimo record, in tutta la giornata ho fatto quasi 800foto, e quasi tutte brutte! Le posterò un po' alla volta, almeno quelle non bruttissime.

ps. ingresso gratis, niente vip, e tanta passione.















Podio classe 500

Podio classe 750

Podio classe 1200


Classifica gara

Classifica campionato


4 commenti:

  1. Incredibile che si sia fatto buio, davvero... :-)

    Comunque la premiazione in notturna cià il suo perché, dai: che abbiano organizzato l'evento a fine ottobre per questo motivo? :-))

    RispondiElimina
  2. Diciamo che se il cielo fosse stato limpido probabilmente la gara poteva essere terminata come prestabilito, in fondo mancavano appena 15giri. Solo che facendo tutto in un giorno la giornata è veramente troppo fitta e ci si riduce a prendere il via a pomeriggio inoltrato senza lasciare tempo ad eventuali imprevisti.

    RispondiElimina
  3. Forza ragazzi che la prossima stagione vi rifarete!!!! Avete un pò di mesi per preparare un nuovo bombardone ;-))

    RispondiElimina
  4. Ciao Ale,
    io l'esperienza di quest'anno la considero bellissima. Essere ultimi a 0 punti e non essere riusciti a finire nemmeno una gara è un dettaglio che non fa piacere di certo, ma non riesce a rovinare l'emozione di esserci stati.

    RispondiElimina