mercoledì 18 agosto 2010

desmocinghie o desmocatene



Recentemente i giornali parlano di un futoro passaggio dei motori Ducati superbike dalla distribuzione a cinghia a quella mista ingranaggi-catena.
La famosa cinghia dentata introdotta da Taglioni sul Pantah ha tanti vantaggi. Oggi però sui moderni 4valvole iniziano ad esserci dubbi riguardo costi di manutenzione e rotture sospette, quindi la decisione di cambiare strada.
Anche in passato però ci sono stati dubbi a proposito di sistemi di distribuzione.
Nella prima foto si vede quella mi pare una trasformazione artigianale da coppe coniche (carter quadri) a cinghia dentata. Nella seconda credo sia un prototipo ufficiale di bicilindrico derivato dal coppe-coniche carter tondi trasformato con distrubuzione a catena. Forse anche all'epoca c'era l'idea di rendere la manutenzione più semplice ed economica, visto che sul carter tondi la spessorazione delle coppie coniche era particolarmente difficoltosa, come sappiamo poi si limitarono a cambiare sistema di fissaggio delle coppie coniche dando vita ai motori detti carter quadri.

2 commenti:

  1. scusate ma io trovo troppo più affidabile la catena ! e soprattutto finchè non fà rumore non la si tocca !

    RispondiElimina
  2. Io da vero profano penso! Ma perchè hanno pensionato le coppie coniche?? secondo me dovevano essere indistruttibili!!!

    RispondiElimina