mercoledì 28 luglio 2010

Armata Pantahleone: Adria

il presente post è redatto da una mente con seri problemi comportamentali
dopo adria anche fisici

adria 17 luglio
dopo una notte passata a lottare con caldo e zanzare siamo pronti
la Pina in versione evo non è al massimo della forma, e forse nemmeno noi
ore 09.00 prime prove cronometrate, entra sauro, un primo giro di riscaldamento, un secondo altino, 1&40 e via giu in terra,
complice un guzzista che 30 secondi prima aveva rotto il paraolio frizione "macchiando" la pista
sauro tutto a posto e primo turno di prove finito
moto subito ai box e in 3 ore di caldo è gia pronta per ripartire
un attimo di pace e alle 12&30, con il fresco entro io per la seconda sessione di prove cronometrate
niente di speciale giro lentissimo 1&39, 1&40 ma ci qualifichiamo, ultimi, ma ci qualifichiamo
subito un cambio gomme e ci buttiamo nel relax prima pre gara

ore 16,30
tutto è pronto, sauro inforca la moto e si avvia a fare il giro di allineamento, mirko lo aspetta sulla pista per la partenza
ore 16,45
partenza, sempre spettacolare con i piloti che rincorrono la moto, con mirko che torna zompettando sulle sue gambette alla cristian dior al muretto box tutto galvanizzato per aver vissuto quello spettacolo in pruima fila
la gara è partita ma noi no
sauro gira costantemente sull' 1&40, la mancata messa a punto della Pina si fa sentire, dopo una decina di giri i tempi peggiorano e dopo un paio di 1&42 sauro esce anticipatamente, sfinito dalla Pina che continuava ad andare a sighiozzo, e me la passa dicendomi di fare anchje solo un paio di giri per vedere se capisco il problema.
metto la prima, lunga corsia dei box lentamente, esco e gaaassss
affronto la prima curva e giu nel rettilineo e poi la seconda curva e poi la terza con la Pina in forma perfetta
un paio di giri in 1&36 e poi 1&35 a calare con la moto che mi assecondava in tutto
tutto mi pareva perfetto e non capivo quali problemi possano avere rallentato sauro fino a quando alla staccata prima del tornantino, il motore rimane accellerato e dimorto e centro pieno una honda 500, impossibile da evitare.
ruzzoliamo nella via di fuga in un turbinio di sassolini e pezzi di vetroresina, finisco di ruzzolare e balzo in piedi come un canguro nepalese alla ricerca dell'hondista il quale era gia in piedi e aveva gia finito 8 vocabolari di imprecazioni nei miei confronti.
sta bene!
mi guardo intorno, le moto accartocciate insieme e gara sicuramente finita e casco in terra per un leggerissimo forte dolore alla spalla
ambulanza, pronto soccorso, raggi x, radiologa bionda 24enne caaaarina e clavicola rotta
nel frattempo la gara va avanti ed è una carneficina di mezzi e uomini, dove solo 5 equipaggi nella categoria 1200 arrivano a fine gara, e il terzo posto va meritatamente alla fortezza,
con l'equipaggio composto dall'inossidabile (ma lento) presidente e i due veterani della fortezza senior Paolo e Patrizio (la classe non è acqua)
il rientro è mesto, ma non troppo, dopotutto.................

per i miei fan's,
lunedì 2 agosto sono in ospedale per ridurre la frattura chirurgicamente, quindi per un paio di giorni niente autografi, ma posso ricevere sicuramente graziosissime ragazze e cioccolatini.
anche a casa!!!

4 commenti:

  1. hai volutamente omesso che ho vinto il gioco da viaggio !! ok cmq lì per lì sè avuto dimorta paura quando sè visto partire l'ambulanza ! rimettiti presto che la stagione non è finita.... e se è finita ce ne saranno altre !

    RispondiElimina
  2. E tu avevi a aspettare dell'attro a fatti ridurre la frattura...

    Comunque peccato: volevo un autografo e stavo pe venire a fammelo fare...

    RispondiElimina
  3. Sono troppo occupati a gongolare per aver curato bene qualcunaltro

    RispondiElimina
  4. dai Claudio rimettiti presto e fagli vedere di che pasta siete fatti!!!!!

    RispondiElimina