mercoledì 19 maggio 2010

Armata Pantahleone: Magione - Parte prima

scusate il ritardo

n.b.

questo post è scritto da una mente che pensa che riflettere è un verbo per specchi

n.b.b.
alcuni vocaboli del post sono tratti a caso dal vocabolario Bosh-NGK per rendere lo scritto elettrizzante
sabato 08 maggio 2010 ore 08,00, io sono gia a magione dalla sera prima e aspetto sauro per l'imminente ingresso in pista per le prime prove cronometrate delle 09,30. Eccolo li, che con calma a bordo del suo scudo parcheggia accanto al camper/ospitality. Subito scarichiamo la Pina,

prendiamo le misure per l'eventuale nuovo pilota

e facciamo un paio di foto pubblicitarie del team,

quindi ci giochiamo a birra e salsicce il primo ingresso in pista. Vinco io e faccio partire sauro, primo perchè sono magnanimo e secondo perchè la pista è con asfalto freddo e umido. Sauro, con l'aiuto del più giovane del


team, si prepara e si avvia al cancello d'ingresso in pista e inizia a studiaregli avversari.




Via, sono iniziate le prove e sauro, con asfalto umido fa segnare dei discreti/buoni con un paio di 1'32 e dal terzo giro in poi 1'30 di passo. Dicevo buoni perchè c'era gia qualcuno (i primi) che giravano su 1'26. I giri passano e sauro tiene sempre l'1'30, fino all'ultimo giro dove per colpa del destino reo, sauro incappa in una chiazza d'umido e scivola.Finito il turno di prove il trattorone blu riporta sauro e la Pina ai box e iniziamo a contare i danni. Niente di esagerato, carena in sette pezzi leva freno anteriore andata e pedana freno post. nelle aiuole, ma il problema più grosso è il motore che secondo sauro non girava per niente bene. Borbotta e non stende tutti i giri.
Ci dividiamo i compiti, sauro parte per arezzo a prendere secchi di ricambi e io inizio a smontare la Pina e cercare di capire che cos'ha, e veloci perchè alle 16,00 ci sono altri 20 minuti di prove cronometrate. sauro va e torna nel tempo record di 2 ore, io smonto tutto e forse trovo il difetto, una bobina è andata, quindi rimontiamo tutto e per sicurecca montiamo anche le centraline nuove. Con del nastro americano facciamo stare in piedi la carena, e in men che non si dica è gia arrivata l'ora di entrare in pista. Mi vesto, monto in moto e entro in pista, un giro di riscaldamento e poi inizio a tirare, sembra che vada tutto bene, entro nel rettilineo lungo, tiro la terza 9000giri, la quarta 9000giri la quinta borbottio a 5000 e si ferma li . Esco, provo a allineare i carburatori, più per fare qualcosa piuttosto che non fare nulla, rientro e uguale, borbottio e con aggiunta di scoppiettii. Esco definivamente, prima di distruggere il motore (adria è ancora nei miei pensieri) torno al furgone e inizio a parlarne con sauro. Dopo mezz'ora di chiacchere siamo d'accordo su una cosa, ed è che non suiamo d'accordo su niente. Lui continua a pensare alla corrente, mentre per me potrebbero essere problemi di benza. Qui interviane la mia saggia compagna che ci elargisce il consiglio giusto: fate entrambe le cose.

Detto fatto, sauro riparte per arezzo a prendere un altra valigiata di ricambi (l'organizzazione è basilare in queste gare, meno male che non eravamo in sicilia), e la sua compagna (la splendida e mai troppo lodata Luna), e io riinizio a smontare la Pina, e questa volta perbene, si ricontrolla tutto l'impianto elettrico a partire dai pick-up, e si spippola tutti i carburatori. Sauro va e torna nelle solite 2 ore ( è un passista anche per recuperare ricambi), e insieme riinziamo a rimontare la pina. I pick-up erano montati male, li sistemiamo, rimontiamo tutto ricontrollando ogni minimo particolare, e la mettiamo in moto che sono gia le 21,00 passate e le moto dovrebbero zittirsi alle 18,00. Una manciata di sgassate e un paio di girate nel parcheggio ma niente da fare, cosi a orecchio i borbottii ci sono ancora e gli scoppiettii sono aumentati con stupende coreografiche fiamme blu dallo scarico. Ok, la rimettiamo sul cavalletto e andiamo a letto, sperando che la notte porti consiglio, anche perchè se nelle prove della domenica mattina non facciamo segnare un tempo, non ci qualifichiamo per la gara
Buona notte

1 commento:

  1. Ragazzi questo è quello che succede con pochi mezzi,soldi latitanti e magari poco tempo.
    La vostra straboccante passione non può sopperire a tutto ciò.
    Comunque mai paura testa alta e coda dura.

    RispondiElimina