lunedì 1 febbraio 2010

PORTACHIAVI PERICOLOSI

E' usanza di Gianfranco fare piccoli regali di Natale. L'anno scorso regalò a me e Sauro un sottocasco, tra l'altro veramente valido, che smetto di usare solo per il tempo che serve a lavarlo e farlo asciugare. Quest'anno, anche per non sentirmi la solita merda, ci ho pensato anche io, ma lui non si è fatto attendere e mi ha fornito di un portachiavi Dainese. Carino, ho pensato, ma... che ci faccio? Urgeva trovare un degno utilizzo per il regalo di Gianfri, qualche chiave da attaccarci, insomma... e pensa che ti ripensa... ho comprato una Mito!


In realtà ci stavo pensando da un po'di tempo: mi sarebbe piaciuto riavere la mia prima moto "vera", quella con cui ho iniziato, quella dei miei diciassette anni passati da quasi venti. Una specie di regressione post-adolescenziale che mi ha oggi portato al ritiro della suddetta Cagiva Mito 125 del 1990. La mattina del 3 gennaio a Città di Castello non c'ero andato a fare un giro così tanto per fare: ero andato a vedere una Mito, e poi sul ritorno mi allungai fino al Passo di Viamaggio e poi feci la Libbia fino ad Arezzo. Ma il fine ultimo era vedere una Mito, che trovai in condizioni disastrose. Costava poco, ma rimetterla in sesto sarebbe stata operazione titanica.

Avevo intanto giorni prima preso contatto anche con Francesco di Greve in Chianti: visto che ero rimasto decisamente deluso dalla prima moto vista, e visto che Greve è a venti chilometri da casa mia, nel pomeriggio dello stesso giorno andai a vedere anche questa moto, scoprendo tra l'altro che il suo primo proprietario era stato il mio compagno di scorribande dell'epoca... il che ha rafforzato il mio ego di adolescente di ritorno. Tanto che oggi di buon mattino sono andato da Sauro (che ringrazio!) a prendere in prestito lo Scudo (minchia che mezzo!!!), e poi a Greve a caricare la Mito. Un salto all'ufficio Aci di Figline, due firme... e la mia terza moto ha fatto il suo ingresso in garage.

Ecco spiegato il perché della SL in ufficio... :-)

16 commenti:

  1. sai come ti divertirai in pista ops per strada...!!! Complimenti, ora un bel mono 4 t da schiaffarci sotto o il bic. Yamaha rd e passa la paura.......

    RispondiElimina
  2. Sono curioso di vederla dal vivo, ma sembra molto meglio di come l'avevi descritta. Soprattutto, se la verniciatura e gli adesivi sono ancora gli originali...

    RispondiElimina
  3. No no... il motore rimarrà il 125 originale: al massimo si potrà pensare a qualche ritocchino qua e là. Mi piacerebbe riportare questa moto in condizioni il più possibile vicine a quelle in cui si trovava vent'anni fa: d'altronde è o non è una moto d'epoca? :-)

    Sauro: gli adesivi sono gli originali, sì, ma sono stati rimessi dopo una riverniciatura e non sono stati messi sotto trasparente. Se ti ricordi bene, il codino e il serbatoio avevano gli adesivi sotto trasparente, mentre la carena no. In sostanza il lavoro è stato fatto un po'male, e gli adesivi da vicino si presentano piuttosto rovinati. E poi la carrozzeria ha qualche magagna, e quindi verrà sicuramente riverniciata per intero...

    Se vuoi venire a vederla... anche stasera!

    RispondiElimina
  4. Enrico, tu sei un grande! Ricomprare la MITO.. Mamma mia.. Ti faccio i miei più sinceri complimenti, ho da poco scritto un post, in cui sul finire parlo di quanto erano MITICI quei tempi e tu hai fatto quello a cui da tempo stò pensando.. Tanto di cappello!
    Enrico

    RispondiElimina
  5. Bella... veramente bella! complimenti!Non sono intenditrice di moto... ma è veramente carina! a quanto pare l'acquisto è riuscito bene.....
    bella anche l'idea della SL in ufficio... ci sta veramente bene...
    ps. CHE ORDINE SULLA SCRIVANIA DEL TUO UFFICIO.... Sconvolgente... :-) :-)

    RispondiElimina
  6. minchia i tx!
    quei tx poi sono davvero d'epoca..prima della verniciatura cambia le scarpe ;)


    complimenti....e tanta(ma davvero tanta) invidia...

    RispondiElimina
  7. Complimenti a vederla in foto è proprio bella ! però ho una domanda.... e se Gianfranco ti regalava un preservativo ?

    RispondiElimina
  8. Semplice.....si sarebbe "fatto" una mito!!!

    RispondiElimina
  9. Oh... non vorrei passare per quello che si vanta... ma nel buco della marmitta un mi c'entra mica! :-)

    A voi sì?

    RispondiElimina
  10. Ah... l'ordine sulla scrivania è fittizio e assolutamente preparato ad arte... :-)

    RispondiElimina
  11. Spettacolare!

    PS: anche la mia prima moto è stata la MITO...colorazione Eddie Lawson...BELLISSIMA

    RispondiElimina
  12. Grazie Francè...

    La Lawson ce l'aveva Sauro, anche se al tempo ancora non ci si conosceva.

    L'altro ieri sono stato in un concessionario Cagiva per richiedere gli adesivi originali, il plexiglass del cupolino e qualche altro particolare che mi servirebbe per rimetterla in sesto, e ho avuto purtroppo conferma della triste consuetudine italiana di non conservare e valorizzare quello che di buono è stato fatto in un recente passato. In Cagiva praticamente della Mito prima serie non hanno più niente: figurati che per reperire il cuscinetto posteriore della sella e la cinghietta per il passeggero la via più semplice è stata comprare a 30 euro un codino completo: sono stato a prenderlo ieri sera... era di una Racing... m'è quasi scesa una lacrimuccia... :-)

    RispondiElimina
  13. Ah... mi pareva superfluo sottolinarlo, ma la prima Lawson era veramente una gran bella Mito. La seconda, quella senza tabelle portanumero e con il 7 bianco su fondo rosso, mi piaceva già un pochino meno... ma in ogni caso tutte e due andavano veramente fortissimo.

    La mia era una primissima serie, del '91: già le Racing erano aggiornate e in accelerazione mi perdevano... ma quanto a divertimento alla guida una valeva l'altra!

    RispondiElimina
  14. ciao,mi sono imbattuto per caso nel tuo sito,sono possessore di una + che mai rara mito racing eddie lawson del 92, per gli adesivi sappi che erano applicati sopra il lucido anche in cagiva e come se non bastasse, le carene erano verniciate senza primer...di fatti anche le mie stanno iniziando a sfogliare qua e la..per i ricambi ti consiglio di contattare moromoto ricambi (vicenza mi pare) hanno molta roba per la mito1 e spediscono anche! comunque se vuoi trovare davvero DI TUTTO per la mito vieni su www.mitoclub.com il forum ha un mercatino dove puoi trovare davvero di tutto x la mito..
    io sono iscritto li', non farai fatica a trovarmi dato che sono l'unico ad avere una racing sul forum ;) byee

    RispondiElimina
  15. Ciao Raiden, grazie per i suggerimenti.

    A dire la verità sono già iscritto da tempo al forum, anche se frequento pochino. Quanto agli adesivi, sono sicurissimo che sulla mia le scritte su codino e serbatoio erano sotto al trasparente, mentre quelle sulla carena no. Probabilmente era una costosa finezza che fu subito abbandonata... :-)

    RispondiElimina