giovedì 4 febbraio 2010

Desmo Indian







Quando vidi il film mai avrei immaginato che sotto quella bellissima carenatura si nascondesse per l'occasione la meccanica di una mitica Cagiva Elefant. Ovviamente non si sarà nemmeno avvicinata alle velocità di quella vera, ma la cosa mi ha fatto piacere lo stesso.

6 commenti:

  1. Non ci posso credere.... :-)

    Non lo sapevo!

    RispondiElimina
  2. ...uhmmm qualcuno di mia conoscenza voleva fare del suo elefant una moto stradele...che il morbo si stia diffondendo??

    RispondiElimina
  3. fondamentalmente dentro quella moto ci potevano mettere anche il motore 1700 dell'alfa 33.
    il film è stato, è e sarà il piu bel film dedicato alla pura e semplice passione motociclistica

    RispondiElimina
  4. Secondo me lo spirito del Cagivone ha collaborato al risultao finale così bello del film (e pensare che non compare nemmeno alla fine dei titoli di coda).

    La storia è di per se meravigliosa, ma renderla bene in due ore scarse di film non era facile, e siccome il caso non esiste...

    RispondiElimina
  5. e siccome il caso non esiste......
    ....ho venduto pantahno e ho preso un elefantino 350
    presto un post

    RispondiElimina
  6. Ci fai un siluro e ci vai a Bonneville? :-)

    RispondiElimina