mercoledì 2 dicembre 2009

Settebello Bialbero Bruno Morandi







Trasformare un Morini Settebello 175 da aste e bilancieri in bialbero 4 valvole, facendo da zero le fusioni necessarie non solo della testata, ma anche dei carter per montare una frizione a secco e tutti gli organi interni, potrebbe sembrare impossibile, invece c'è chi l'ha fatto. Il genio in questione è il Sig. Bruno Morandi di Parabiago (MI), inutile aggiungere che ha tutta la mia stima e ammirazione.
Dimenticavo, per semplificare il lavoro, per la distribuzione è stata scelta una cascata d'ingranaggi !!!

Da morinispecial.it

12 commenti:

  1. Come c'è una errore nel link, supongo che sia un giapponese che l'ha fatta ;-))

    RispondiElimina
  2. E'un misto di pura genialità e capacità sopraffine..altro che comprarsi un monster e scegliere gli accessori dal catalogo! :D

    RispondiElimina
  3. Marc, ora il link funziona :-))

    Francesco, ho altre chicche da mostrare fatte da geniali morinisti. Prossimamente... :-))

    RispondiElimina
  4. giapponese come metodo di lavoro..ma in realtà e un milanese che ha un torniellino valex in cantina e tanta,ma tanta capacità e voglia di fare....

    dimenticavo...60 e passa anni di esperienza,inventiva,passione e tenacia ;)

    RispondiElimina
  5. Il genio di questo capolavoro si chiama Bruno Morandi ed abita a Parabiago (MI). Trovo veramente stucchevole che, sia nella presentazione dell'articolo che nella didascalia non appaia il nome dell'autore.

    Arch. Carlo Belloni onorato di essere suo genero

    RispondiElimina
  6. Gentilissimo architetto Belloni,
    di solito evito volutamente di riportare nomi e cognomi senza esplicita autorizzazione dell'interessato. Per questo motivo ho riportato il link dove ho preso le foto e le informazioni in modo che chiunque sia interessato può andare a vedersele e li trovare altre info tipo nome e eventualmente come come contattarlo.
    Io trovo veramente stucchevole presentarsi mettendo davanti il titolo in un contesto dove del titolo non frega niente a nessuno.
    Saluti

    RispondiElimina
  7. Concordo con Sauro. In ogni singola parola che ha scritto.

    Comm. Enrico Dei, onorato di collaborare con Sauro alla gestione di questo blog.

    P.S.: Comm. non sta per Commendatore ma per commesso. Alla Euronics. Distinti Saluti, Sig. Genero Arch.

    RispondiElimina
  8. Cari ragazzi dobbiamo essere informali?
    Siete veramente iper permalosi e che ..... non vi ho mica insultati. Complimenti per il linguaggio la sagacia e la profonda ironia delle vostre risposte. Non permettete che persone al di fuori del vostro enturange possano fare dei commenti nei e sui vostri blog?
    Nella mia ricerca personale di articoli riguardanti le opere di mio suocero Bruno Morandi (di anni 71) mi sono imbattuto nei vostri blog. Il fatto di essere coinvolto emotivamente con il costruttore di questo gioiello e di altri di cui ignorate l'esistenza mi ha spinto a bloggare in maniera stizzita ma decisamente formale. Pertanto chiedo gentilmente (sempre se non è per voi troppo difficile) di apporre a titolo o in calce all'ottimo articolo il nome del realizzatore dell'opera come in altri vostri blog da me visitati.
    Se non fosse possibile pazienza dovrò aiutare mio suocero nella ricerca all'interno del sito morini perchè al vostro c'è arrivato da solo.
    Distinti Saluti
    Arch Carlo Belloni
    ps Ossequi al commendatore dal cognome illustre "Mitica fabbrica ciclistica Umberto Dei Milano".

    Definizione di blog
    In informatica, e più propriamente nel gergo di internet, un blog (blɔɡ) è un sito internet, generalmente gestito da una persona o da un ente, in cui l'autore pubblica più o meno periodicamente, come in una sorta di diario online, i propri pensieri, opinioni riflessioni, considerazioni, ed altro, assieme, eventualmente, ad altre tipologie di materiale elettronico come immagini o video.
    Il blog è un luogo dove si può (virtualmente) stare insieme agli altri e dove in genere si può esprimere liberamente la propria opinione.

    RispondiElimina
  9. Ciao Carlo,
    innanzitutto non abbiamo nessun enturage, a dire il vero non so nemmeno che vuol dire, e come puoi vedere è stato "molto difficile", ma ho inserito il nome di tuo suocero nel post, l'ho fatto con piacere, l'avrei fatto con piacere ancora maggiore se non ti fossi messo a blaterare stizzito, come dici te, in un modo assolutamente poco civile e tantomeno accettabile in un posto dove si fanno le cose solo per passione.
    Le risposte mie e del commesso te le sei cercate ovviamente, hai rischiato con i tuoi modi superficiali di distogliere l'attenzione su questo post dalla vera protagonista, che ovviamente è la moto fatta con tanta passione e capacità da tuo suocero.

    La definizione di blog credo che faccia bene soprattutto a te leggerla con attenzione, se oltre a questo vai a leggerti altri post, ne troverai tanti in cui il sottoscritto chiede informazioni ai lettori, o addirittura chiedo scusa in anticipo per eventiali errori, inesattezze ecc. Nel caso specifico, non mi pare di averne scritte.
    Concludo salutando il Sig. Morandi, i complimenti li ho già scritti nel post e quando diventano ridondanti diventano stucchevoli. Mi dispiace che non ci siano in giro abbastanza giovani che stando accanto a persone come lei apprendano almeno la voglia di appassionarsi. Grazie.

    RispondiElimina
  10. Gent. Arch. Carlo Belloni,

    spero che la pubblicazione del nome di Suo suocero nel post dedicato alla moto da lui realizzata abbia in qualche modo soddisfatto il Suo ego. Personalmente mi avrebbe onorato che il Sig. Morandi ci avesse contattato di persona, se fosse stato interessato a farlo: non gli faccio assolutamente un torto di non averlo fatto, ma se lui non aveva desiderio di entrare nel merito dello scritto di Sauro non vedo a che titolo potesse interessare a suo genero.

    Mi scusi tanto, e qui chiudo, ma la Sua uscita ha avuto molto il sapore del classico, triste e italianissimo "Lei non sa chi sono io", qui nella variante "Lei non sa chi è mio suocero". Il quale per parte sua non ha evidentemente nessun interesse a vantarsi di persona delle proprie meravigliose realizzazioni. Si chiama passione...

    RispondiElimina
  11. Egregio Comm Enrico Dei
    Non riesco a comprendere il proseguo di questa sterile e becera pseudolpolemica. Se Lei non riesce a comprendere la sana e onesta motivazione che mi ha spinto a richiedere un atto di onestà intellettuale è un suo problema.

    Detto ciò

    Ringrazio sentitamente per la pubblicazione Lei e Superpantah anche a nome del sig. Bruno Morandi il quale , si è sentito veramente onaroato della considerazione che gli avete accordato pregandovi di continuare nella Vostra/Nostra Passione motociclistica, forma mentis limpida e pulita che ci accomuna.
    Distinti Saluti
    Karl

    RispondiElimina
  12. No, mi dispiace. Sarà probabilmente un problema mio, ma proprio non riesco a capire cosa spinge una persona a intervenire stizzosamente in un blog gestito con passione e nessun secondo fine per rivendicare qualcosa che nemmeno è direttamente suo. Non ci arrivo, lo confesso.

    Soprattutto non vedo il motivo di continuare con toni polemici anche dopo che era stato chiaramente spiegato quali erano i motivi per i quali il nome del Sig. Morandi non era stato fatto. Motivi che non hanno niente a che vedere con l'onestà intellettuale, visto che nessuno a parte Lei credo abbia potuto vagamente pensare che Sauro si volesse attribuire i meriti di tale realizzazione.

    Ma se queste sono le Sue opinioni su chi gestisce questo blog, Le garantisco che non abbiamo proprio niente di cui parlare. E chiudo volentieri questa sterile e becera pseudopolemica, di cui Le garantisco avrei volentieri fatto a meno.

    RispondiElimina