giovedì 10 dicembre 2009

Romanelli 6v


Una testata per motore Ducati a 6 valvole! 4 piccole valvole di aspirazione e 2 più grandi di scarico. Una fusione che darebbe gli incubi a qualunque tecnico debba produrla, lavorarla e assemblarla. Il risultato, come si vede dalle foto erano dei condotti d’aspirazione veramente verticali, con i corpi farfallati posti esattamente in verticale sulla testa e i tubi di scarico posti sui due lati. 2 le candele, separate da una sporgenza romboidale posta al centro della cupola con lo scopo di creare grande turbolenza dei gas in fase di compressione un po’ come sui classici Suzuki raffreddati ad aria/olio.

In generale questa testata ricorda quella dei mono su base Suzuki costruiti dalla BMR. Interessantissima tecnicamente, non so i reali vantaggi che possa aver dato in termini di prestazioni, mi lascia perplesso la complicazione meccanica, e data l’eliminazione del Desmo, la forza necessaria alla compressione di ben 6 molle anche se ovviamente meno “dure” dato il minor peso delle valvole stesse.

Nell'ultima foto si vede il motore completo montato su telaio 851, quindi almeno una moto è stata fatta e provata, chissà come andava. Di certo non sarebbe stato facile fare un airbox, e neanche tenere lontana la ruota anteriore dai corpi farfallati... E le temperature? Con un'efficenza termica teoricamente altissima sarebbe bastato il raffreddamento ad aria?

Come sempre invito chiunque ne sappia di più a darci maggiori informazioni.






22 commenti:

  1. mmmhhhhhh....

    un 851...pre 1991...
    poteva essere un buon sistema,molto complicato...due candele...peccato che nel'8 è già facile toccare le teste....qui poi con gli iniettori sopra,e seppur corto,un condotto di ammissione...altro che confederate!

    RispondiElimina
  2. tiz,
    per la ciclistica l'unica soluzione poteva essere un'avantreno in cui la ruota durante l'escursione avanza invece di arretrare :-))
    ma tu la conoscevi?
    ciao

    RispondiElimina
  3. mai vista...ho visto e toccato con mano le teste di gattuso per il motore stw,basamento 748 e testata due valvole,con un porcino da 45 se non ricordo male al posto del 33 di serie.

    gattuso aveva cmq mantenuto il layout originale,salvo un tubo al posto del condotto storto e la camera sferica stile monster,con la doppia accensione.
    sistema a molle per azionamento valvole,e sempre raffreddamento a liquido.
    la testa era decisamente più bassa,e quindi la moto(telaio golinelli per 250gp adattato ad un motore ducati aveva il suo perchè ;)risultava un 125 a tutti gli effetti.

    sinceramente non ricordo come andasseo se poi ha portato a casa qualche titolo,di certo,golinelli & gatuso sono un ottimo binomio.
    si parla degli anni in cui la stw era ancora la vecchia BOTT con la regola del 2 su 3.
    nel caso di gattuso,iniezione e liquido,con esclusione delle 4 valvole.

    teste strane le puoi trovare alla rt racing,sempre di roma.
    il famoso 748 aspimolla,un 748 nato per le gare stw,con 4 valvole,due desmo e due a molla per aggirare il regolamento che imponeva l'uso di due valvole solo se desmo.

    ce ne erano parecchie nel campionato nel 2004-2005.
    un 748rs con un motore particolare,abbastanza strano di erogazione.

    in rete si trovano anche degli spaccati con illustrato il sistema misto usato da loro.
    ho un amico che ne ha comprata una,e che pian piano la sta sistemando per divertirsi.
    casomai sento e mi faccio girare un po' di foto ;)

    RispondiElimina
  4. Si grazie, avevo sentito parlare e letto qualcosa in proposito, ma non credevo ce ne fossero ancora in giro.

    RispondiElimina
  5. ciao raga, quella testa se non ricordo male l'avevo vista su moto tecnica.
    Per quanto riguarda RT parliamo di Tamantini??
    Se avete qualche foto postatele così come i vari link ;-)
    SuperP quando scendi a Roma??? L'armata pantahleone forse inizio gennaio

    RispondiElimina
  6. Ciao Ale !!!
    Come va? Spero di venire a Roma presto. Non so forse potremmo venire insieme ad Anarky. L'armata pantahleone al completo :-))
    Ciao

    RispondiElimina
  7. magari!!!! Poi ho bisogno della tua consulenza e prima o poi ti scrivo!!!
    Ho in mente di comprarmi un tornietto....
    Vi aspetto!!

    RispondiElimina
  8. yes...tamantini è rt racing.

    dai tempo che mando una mela all'amico e vediamo se può postare qualche foto dell'aspimolla

    RispondiElimina
  9. Ottimo!! E' un sacco di tempo che non vedo quel grande sola.... mi ricordo ancora il suo pantah 348 con sospensione progressiva. Bei tempi quando ci si ritrovava al locale Henry Cow dietro la fiera di Roma

    RispondiElimina
  10. Ciao ragazzi, il tipo che sta rimettendo in sesto un 748 Aspimolla.... sono io!
    L'ho presa l'anno scorso ed era in pessime condizioni, mancante di molte parti ed assemblata giusto per venderla... credo sia chiaro il concetto... per me l'importante è che le teste aspimolla fossero complete e in più il basamento riportava la scritta Rt racing con il numero progressivo di motore da loro modificati. Per il resto la ciclistica era di un 748 piuttosto standard per cui non era assolutamente un problema riportarla in vita.

    Il motore l'ho completamente riassemblato utilizzando componenti di derivazione 748RS,di ciò che avevo acquistato sono rimaste le teste aspimolla dotate di camme stradali e il basamento. Purtroppo sarebbe un motore capace di girare a 12500giri/min come i veri Rs ma purtroppo è limitato nelle prestazioni dalle camme stradali scelta obbligatoria in quanto il carico delle molle non permette accellerazioni della camma più cattive e non si possono nemmeno incrementare le dimensioni delle molle in quanto lo spazio all'interno della testa è veramente al limite.
    E' stato sviluppato un nuovo apparato di iniezione utilizzando come base di partenza i corpi farfallati di un 748R con iniettori a doccia. L'impianto di scarico è un Termignoni racing da 50mm.
    E' stato inoltre modificato il basamento per adottare il pescante basso dei 996Rs. Un lavorone di fresa ma ne è valsa la pena.

    Devo dire che ho passato una giornata in compagnia dei titolari della Rt racing e ho trovato delle persone veramente competenti e che mi hanno girato tutte le informazioni necessarie sull'aspimolla fornendomi anche il necessario per trasformare altre due teste ex 748R in mio possesso per farne un motore di scorta.
    La moto infatti può ancora gareggiare per regolamento nella Supertwins e il prossimo anno parteciperà come wild card in qualche occasione.

    La ciclistica è stata tutta ricondizionata e ho scelto come sospensioni le double system sia per la forcella,che per il mono che per l'ammortizzatore di sterzo.
    L'elettronica è del 748Rs, i cerchi sono marvic penta uno in magnesio.
    Il serbatoio è un Ms production in carbonio con doppio tappo,era stato fatto per le gare endurance, una vera rarità.
    L'impianto frenante è brembo con pinze ricavate dal pieno di derivazione gp con pistoni in titanio da 32-36, una vera chicca con pompe chiaramente radiali.

    Vi allego qualche foto:

    Ecco le teste con le molle lato aspirazione,mancano i bilanceri che erano spariti...
    [url]http://img175.imageshack.us/img175/6629/p1000436aq2.jpg[/url]


    Il nuovo albero motore di derivazione 748Rs,rilavorato e bilanciato
    [url]http://img135.imageshack.us/img135/6520/p1000542wc2.jpg[/url]

    I carter 748 Rt modificati da me per installare la coppa bassa dei 996Rs
    [url]http://img181.imageshack.us/img181/6836/p1000878.jpg[/url]

    L'avantreno
    [url]http://img70.imageshack.us/img70/5884/p1000883.jpg[/url]

    Il nuovo sistema di aspirazione
    [url]http://img80.imageshack.us/img80/7014/img0399p.jpg[/url]

    La moto
    [url]http://img230.imageshack.us/img230/1994/pav3.jpg[/url]

    RispondiElimina
  11. L'ho pubblicato come anonimo perchè non sapevo come altro fare, cmq sono loreduc996 , se qualcuno di più esperto mette a posto i link per le foto siamo a posto!
    Grazie

    RispondiElimina
  12. Cioa loreduc996,
    grazie delle foto e del racconto. Inoltre complimenti per il lavoro.
    Mi incuriosisce molto il lavoro sui carter per il pescaggio dell'olio, hai lavorato di fresa i carter per creare le aperture e poterci saldare la coppa bassa giusto? Ma la parte di coppa che hai aggiunto che da quanto si vede è fatta di fusione da dove viene?
    Ciao

    RispondiElimina
  13. la coppa aggiunta è un ricambio del 996 rs del 1999.
    fusione di magnesio,con un pescante interno più lungo,tale da replicare i coppa bassa moderni.
    era usata sui motori racing del 98,e poi introdotta sugli rs nel 99.
    venne introdotta per mantenere l'olio in un punto solo,con un livello ancora più basso per limitare le perdite da sbattimento e per far pescare sempre,in ogni condizione,la pompa olio.
    il carter è quello normale,vengono praticate 3 aperture a forma di trapezio,e i fori di fissaggio.
    tra carter e coppettina viene interposto un or per ogni cava in modo tale da garantire la tenuta.

    purtroppo va modificato anche l'interno del basamento,fresando una paratia per far stare il pescante.

    RispondiElimina
  14. http://www.superbikeplanet.com/000214e.htm

    sotto trovi un po' di foto,e si vede il carter lavorato per ospitare la coppetta.

    RispondiElimina
  15. Ok, tutto chiaro. Non ero a conoscenza del fatto che avessero fatto questa modifica prima di arrivare al carter diverso di fusione. Interessante.

    RispondiElimina
  16. Mi immagino cosa dev'essere piazzare il carter sulla fresa per fare quella lavorazione :-((

    RispondiElimina
  17. In effetti è un lavorone, ho le foto delle varie lavorazioni se vi interessa posto...

    RispondiElimina
  18. Ecco il prima e dopo del carter destro

    http://img187.imageshack.us/img187/5491/p1000381b.jpg

    e il prima e dopo del carter sinistro

    http://img263.imageshack.us/img263/1587/p1000382e.jpg

    La coppetta non va saldata ma imbullonata e necessità di un ulteriore collettore tenuto in sede dal filtro a rete che seppur simile allo stradale ha lunghezza differente, dal '98 al 2001 venno fatte 3 versioni di coppette differenti per i 996rs e ufficiali più o meno simili ma sia in alluminio che magnesio. C'è da dire che la proporzione tra carter 996Rs stampati dalla ducati e coppette realizzate è tipo 10 a 1... in giro ci sono ancora carter nuovi rs ma coppette sono dei miraggi...a me ne avanzava una e ho fatto il lavoretto

    RispondiElimina
  19. Gran lavoro davvero! Un'altra domanda, dalla foto si vede quel collettore aggiuntivo tenuto in sede dal filtro che hai descritto, solo che vedendolo così mi viene qualche dubbio sulla sequenza di montaggio del tutto. Ovviamente mi sfugge qualcosa, quel tubo che scende dentro la coppa quando viene montato?

    RispondiElimina
  20. a motore aperto,dopo aver inserito quella specie di cochiglia con il tubo discendente si infila il filtro a rete,che ha il compito di centrarlo e "sostenerlo".
    sull'altra metà si avita la coppetta.
    si chiude il basamento,inserendo in diagonale il tubo sporgente dalla conchiglia,oppure una volta chiuso il basamento si avvita dal fondo della coppetta il tubo sulla conchiglia.

    RispondiElimina
  21. è difficile farlo in diagonale,ma con tanta pazienza si riesce...molto più pratico avvitarlo dopo ;)

    RispondiElimina
  22. **zzo che roba!!!! Loreduc proprio un bel pezzo.
    Quando vai da Silvano prova a dirgli che il suo olio (di oliva) fa schifo.....
    Se riesco passo a comprarne un pò la prox settimana :-) da qualche anno si è riconvertito ad agricoltore dato che i suoi double si vendono poco.
    Io essendo della vecchia generazione sulle mie moto monto solo quelli ma quelli vecchi mica sta roba moderna ;-)

    RispondiElimina