domenica 30 agosto 2009

Meeting Moto D' Epoca Franciacorta 30/08/09







La giornata é stata rovinata dalla pioggia che ha limitato il numero dei partecipanti, inoltre buona parete dei presenti ovviamente non ha girato sotto l'acqua, comunque abbiamo fatto 4 piacevolissime chiacchiere con Eugenio, il proprietario della bellissimaTT2 tricolore che vedete in foto, e visto qualche bella moto nel paddock.

7 commenti:

  1. Gran bei ferri! Perfino il Pantah 500 fa la sua porca figura, benché mi sembri praticamente di serie...

    Peccato non esserci stato, ma è stato meglio venire a casa, anche considerato il tempo!

    RispondiElimina
  2. Marc l'anziano belga31 agosto 2009 15:08

    Non fanno problema per l'omologazione se si montano forcelle inversate su moto classiche come questa TT gialla ?

    RispondiElimina
  3. Ciao Marc,
    la forcella di questa TT gialla non é rovesciata ma tradizionale, é addirittura una Forcelle Italia Racing originale, infatti mi hanno detto che la moto non é una replica ma una TT2 NCR originale con un passato agonistico di tutto rispetto, infatti puoi notare anche le pinze Brembo a sgancio rapido (monta anche una frizione a secco NCR con comando a filo).
    casomai a lasciare perplessi sono proprio le pinze a 4 pistoni quando il regolamento le vieta e le ruote da 17" con gomme slik quando il regolamento ammette solo 18" con gomme scolpite.... ma anche su altre moto abbiamo visto cose diciamo ai limiti :-)))
    Un bell'esempio di regolamento da interpretare (all'italiana).

    RispondiElimina
  4. Marc l'anziano Belga1 settembre 2009 08:52

    Ooops, si Sauro, per la forcella, avevo male guardato. E da noi anche il regolamento è spesso interpretato con tollerenze diverse (alla belga!): ho gia visto freni a dischi su moto che mai ne hanno avuto...

    RispondiElimina
  5. Ok,
    allora mi consolo, in effetti in certi casi i regolamenti creano restrizioni un po' assurde ed inutili, anzi, utili solo a far spendere di più e non a livellare le prestazioni.
    Ma il caso dei dischi che dici te é un po' troppo.

    RispondiElimina
  6. Marc l'anziano Belga1 settembre 2009 11:04

    Per me, la questione principale nelle gare di "Classiche" sono le replica che sono totalmente rifatte da zero con materiali e tecniche attuali... come le Paton o le Manx per esempio. E anche per le Ducati mono per le quale si trova adesso componenti migliori di quelli che furono utilizati al'epoca...

    RispondiElimina
  7. Io non sono totalmente contrario alle repliche, a parte le moto come le ducati TT che sono state vendute ai privati e ne sono state costruite tante artigianali già all'epoca.
    Per oggetti tipo le repliche di moto da GP molto rare e pregiate tipo Paton e Norton, posso capire che qualcuno voglia correre con queste moto senza rischiare di rovinarle e quindi ricorre alle repliche, però dovrebbero essere costruite come le originali, o piu possibile uguali, mi spiego meglio, é chiaro che se oggi c'é una benzina migliore delle gomme migliori o un'acciaio migliore per le valvole lo si utilizzi (sarebbe anche impossibile appurarne la differenza in sede di verifica), però per esempio oggi si usano pistoni forgiati che all'epoca non c'erano, e la Paton500 ha addirittura un'angolo incluso fra le valvole minore dell'originale e sviluppa diversi cavalli in piu.
    Sulle Ducati mono che si vedono in pista oggi c'é tanto di quel magnesio da far invidia alle moto GP e parti come bielle in titanio e roba del genere che all'epoca se le sognavano.
    Queste sarebbero cose da evitare.

    RispondiElimina