mercoledì 1 luglio 2009

Museo Morbidelli










La Ducati 125 4 cilindri, il cucciolo trasformato da aste e bilancieri in monoalbero azionato ad alberelli e coppie coniche (dallo stesso Giancarlo Morbidelli), la 125 GP e la 851 di Roche, sono solo alcune delle oltre 300 moto stradali e da corsa di tutte le marche, che si possono ammirare al museo Morbidelli, uno dei pochi posti che all'uscita mi ha fatto pensare di aver speso troppo poco per il biglietto.
http://www.museomorbidelli.it/

3 commenti:

  1. Vale la pena di tornarci per pagare il secondo biglietto e rivedere tutto! :-)

    RispondiElimina
  2. Marc l'anziano Belga2 luglio 2009 12:09

    Io non ho dovuto comprare un biglietto, c'era ancora piu bello :-))

    RispondiElimina
  3. Marc l'anziano Belga2 luglio 2009 14:19

    Pare che c'è censurato sul Desmoblog di parlare di questo
    http://www.asphaltandrubber.com/page/3/
    poiche i messaggi sono "rejected", ma si puo sempre trovare una manera di communicare :-)

    RispondiElimina