lunedì 9 febbraio 2009

LA MOTO CHE NON C'E' PIU'

Oggi ho visto su TG2 Motori il servizio sulla nuova K1300S. Trovo molto azzeccato il giudizio finale che il giornalista ha espresso su questa moto: "Piace perché è la moto che non c'è più, tra supersportive troppo estreme e stradali ormai tutte nude".

Sono stato a vederla in concessionaria, oggi pomeriggio, e l'ho trovata bella da morire. Sportiva quanto basta, sicuramente comoda in ogni condizione di uso: la giusta via di mezzo che oggi sembra non aver ragione di esistere. Unici "difetti", due. Il prezzo è quello che per primo salta agli occhi, ma si spera che tanta moto valga tanti soldi. Il secondo difetto, almeno per come la vedo io, è di nuovo l'esagerazione. Perché non limitarsi a fare un mille da 130/140 cavalli al massimo, magari con consumi il più contenuti possibile? Non sarebbe stato veloce a sufficienza? Io credo che sarebbe già stato molto di più di quello che serve per divertirsi in moto... ma oggi sembra che anche la via di mezzo debba essere esagerata...

Unica nota poco felice della visita, la chiassosa presenza di un buon numero di attempati giovanotti in moto nonostante la pioggia. Tutti o quasi su GS, tutte GS stranamente troppo pulite e lucide per aver appena fatto un giretto invernale sotto la pioggia con puntatina finale al motosalone. Del resto anche l'abbigliamento di ognuno era impeccabile (e spesso griffato BMW...), con neanche uno stivale macchiato dalle pozzanghere. Che si fossero tutti vestiti a festa e avessero fatto non più di 5 chilometri in moto per andare a far salotto in concessionaria? No, dai... sono io che sono un malvagio. E uno sfigato.

Però che bella moto!

79 commenti:

  1. Mi hai battuto sul tempo!!! Anchio ho notato il commento di Ungaro, e ho pensato "urka, lo dico da anni".
    Il prezzo é senzaltro un difetto. Ma fino ad un certo punto. Siamo sicuri che siano poi tanti soldi? Per esempio, un 1198 costa uguale ma non arriva a fare la metà delle cose e nelle nostre mani non va nemmeno tanto piu forte. E poi la questionme manutenzione....
    Di certo se uno non fa almeno 10000km all'anno non ne vale la pena. E poi c'é sempre l'alternativa allettante della Terios :-))))

    RispondiElimina
  2. Che le BMW siano moto di "valore" non c'e' dubbio. Si rompono pochissimo, fanno una marea dikm, questa poi ha anche una marea di cavalli..
    A me sinceramente non piacciono, ma e' un giudizio personale, le trovo troppo teutoniche, troppo "sciainze und technike" con quella strana forcella anteriore (io parlo solo di una questione estetica, premetto che non ho mai provato una BMW e quindi non posso dire se vada bene o meno..). Pero' premetto che io sono un amante del made in italy e quindi il mio giudizio e' di parte, soprattutto possedendo una Guzzi.. Quello che pero' ho notato e' che i BMWisti (ovviamente non voglio fare di tutta l'erba un fascio..) sono per la maggiore, esattamente come descritto nel post: moto super accessoriate con "pezzi" rigorosamente originali BMW, capi tecnici dei "piloti" con in bella vista la scritta BMW Motorrad e, utilizzo moto: casa - aperitivo - lungomare - casa.. Ripeto, ho scritto questo commento senza nessuna nota polemica, senza volere generalizzare, in quanto sono convinto che non tutti i BMWisti siano cosi'.. Spero di non avere offeso nessuno con le mie parole e nel caso, chiedo immediatamente scusa, la mia era solo una considerazione sulla base di quello che vedo dalle mie parti..

    RispondiElimina
  3. Enrico la tua considerazione sui BMWisti mi pare giusta e aggiungo che secondo me la situazione é così in particolare nel nostro paese, l'amore per la griffe mi sembra tipico degli italici e trovo che anche i ducatisti di ultima generazione siano assimilabili. Ovviamente (e fortunatamente) ci sono le eccezioni.
    Per tornare alle moto, a me delle BMW piacciono soprattutto le sospensioni anteriori che fanno storcere il naso ad altrettanti.
    Se qualche volta ci incontriamo su qualche passo te la faccio provare volentieri :-))

    RispondiElimina
  4. Per dare un colpo al cerchio e uno alla botte devo ammettere che nella mia ultima uscita domenicale (risalente ahimè a due settimane fa...) ho incontrato in tutto sette moto in cento chilometri e sei di queste erano BMW GS...

    Non facciamo di tutta l'erba un fascio, e non esistono più le mezze stagioni. Oltretutto rosso di sera bel tempo si spera e una rondine non fa primavera ma spesso ti caca sulla sella della moto, brutta infame...

    RispondiElimina
  5. Minchia, m'ero scordato che una Terios costa uguale se non di più.

    Moto regalata! :-)

    RispondiElimina
  6. vero, questo blog si sta avviando verso una vetrina di moto d'epoca

    intanto riposto quel che il desmoblog mi ha chiuso sulla faccia ->

    in ritardo, come al solito
    anche a me tutto cio' sembra eccessivo
    per un dato di fondo, e cioe' lo scagliarsi su inadempienze altrui dall'alto della cattedra di chi SA e di chi E'.se poi ducati decide nel senso dei ducati cafe' o di mettere un monobraccio, daro' comunque atto a chi ha deciso di aver fatto scelte, magari discutibili rispetto alle mie esigenze o alle mie conoscenze tecniche o al mio senso estetico, di avere almeno i dati e la competenza per poter decidere. di tutti gli appunti che sono stati scritti, uno dei pochi che sottoscrivo e' l'inaffidabilita dei componenti meccanici, posto, anche qui, di ragionare sui dati e non sulle chiacchere.
    qualcuno ha iniziato la scalata la potenza massima, anche a discapito di altro, e ha indiscutibilmante pagato. per esempio a me questo non piace, preferisco decisamente esagerare dentro le curve ai 60 piuttosto che lanciarmi sopra 160 negli stradoni, e penso che avere una moto facile da guidare e strapotente e' necessaria per correre, dove tirare giu' due decimi e' vitale , ma neanche per divertirsi in pista mi sembra necessario, anche perche' tutto quel che c'e' in giro fa male al quadrato della velocita.( e se qualcuno con uno scooter mi sorpassa e se ne va, la notte dormiro' lo stesso.) ma ne ho gia' incontrati due che han sostituito una ss con una r1 e un m600 con un 750 perche' piu' facile. se il mercato tira alla voce CV, su questo non ci puo' fare niente ne' nessuno di noi ne' ducati. il fatturato serve ad un sacco di cose, come vincere mondiali o sviluppare tecnologia. e se la ducati che mi piace e' fuori produzione, forse significa che l'abbiamo comprata in pochi. ma comunque, il fatto che ducati continui a mettere in listino nuovi modelli, che mi piacciano o no, mi sembra decisamente positivo.
    quanto poi al moltiplicarsi di fighetti, al bar o in montagna, preferisco trovarmeli in mezzo ai piedi in moto che contromano col camper, per dire. e poi un motociclista VERO, posto che il termine abbia un senso, se lo incontri lo riconosci comunque, posto che corrisponda all'ideale che ognuno di noi se ne fa. ma dal ducati caffe alla cima della raticosa, c'e' comunque di tutto (per fortuna), da chi afferma che le mappature sono obbligate dalle omologazioni, a chi giudica essenziale una frizione antisaltellamento, a chi trova pericolosi i freni radiali. io continuo a pensare che prima di tutto, io debba adattarmi e cercare di capire la moto, quale' il MIO limite, e se devo adattarmi a frenare con un dito, o a qualcos'altro, avro' imparato qualcosa.
    insomma, tante polemiche mi sembrano un po' snob.
    preciso che non ce l'ho con nessuno, e antony, quando vuoi andare a fare un giro, appena mi ridanno la patente( 1 mese per eccesso di velocita' :-( ), ci sono, anche se in fondo alla tangenziale da iseo dovrai aspettarmi un po'.

    ciao
    furio

    --- end desmoblog --

    aggiungo, per i BMWisti, che probabilmente, si sentono motociclisti a mille, con i loro cadeaux da duemila euro l'uno, magari proprio come tanti di altre categorie.
    il vantaggio e' che il mercato dell'usato e' pieno di moto con 2000 km ad un terzo del prezzo di listino.

    cio che penso, in breve, e' che, anche se ho una mia idea della mia forma di passione motociclistica, non me la sento di pensare che uno diverso da me sia un cretino.
    e per ducati, visto il susseguirsi di "nuovi" modelli, magari ne fara' uno che mi piace, anche se adesso sono a posto

    ciao
    furio

    RispondiElimina
  7. Furio, grazie dell'intervento, in che senso ti hanno chiuso sulla faccia?

    Che qui diventi una vetrina di moto d'epoca sinceramente é un'affermazione che fatta proprio mentre si parla di un modello appena uscito mi lascia perplesso. Comunque anche se é vero in parte non vedo cosa ci sia di male.

    Non mi sembra gran che giusto dire che chi fa le moto ha sicuramente tutte le competenze per farlo e che quindi dei semplici appassioanti (come noi) dovrebbero per lo piu stare a guardare e caso mai comprare e zitti. Per un semplice motivo. Il lavoro di tutti é criticabile (che non significa denigrabile), inoltre la storia ci insegna che tante aziende gestite da gente che aveva sicuramente le competenze hanno chiuso e sono scomparse miseramente.
    Quindi secondo me esprimere un parere ed eventualmente un dissenso equivale a non accettare tutto come pecore e a proporre nuove o vecchie idee con le buone intenzioni di semplici appassioanti senza fini di lucro.
    Ciao

    ps. che un monobraccio e una marmitta sottosella siano piu complicati, piu pesanti, e in generale tecnicamente peggiori dei loro rispettivi traizionali é un dato di fatto tecnicamente provato almeno quanto é provato che vengano scelti solo per motivi d'immagine.

    RispondiElimina
  8. @SuperPanta
    h
    ho postato sul desmoblog, ho ricaricato la pagina, e mi hanno augurato buone feste - chiuso

    non sto dicendo di stare zitto, ci mancherebbe,
    solo che a volte certi toni mi sembrano troppo

    come mi sono accorto andando in giro con la neve, per fortuna subito prima di montare due terminali in carbonio, se cadi in terra ( anche da fermo ), due scarichi a lato ti costano uno sproposito, e uno sottosella in genere si salva
    con i miei badget, non mi sembra un vantaggio da poco
    per dire

    ciao
    furio

    RispondiElimina
  9. Ha Furio ho capito, spero tu non sia uno di quelli che attribuisce la colpa (o merito) della chiusura al famoso clu di 4 sfigati. Che poi ultimamente piu che 4 erano il 90%.
    Comunque per certi versi ti do ragione, a volte si esagera, io stesso mi rendo conto che a volte uso toni non certo offensivi ma almeno fortini. Ma ammettiamo anche che certi toni usati da certi dirigenti spesso sono di una incoerenza imbarazzante e anche offensivi del buon gusto e della intelligenza altrui. Visto che quando vengono intervistati le risposte sono rivolte ai motociclisti, quest'ultimi hanno diritto di rispondere.

    Per quanto riguarda gli scarichi in effetti hai parlato proprio dell'unico vantaggio che anchio riesco a trovargli, ma lo stesso vantaggio cel'hanno anche quelli sotto motore.
    Una volta incontrai in un autogrill una coppia di coniugi su una 916 su cui avevano montato pari pari le valige di una ST. Ci stavano anche bene e di certo non aveva il problema di dover alzare o abbassare gli scarichi.
    Rimane un dato di fatto il peso, la lunghezza e complessità del giro di tubi e infine un'aspetto che per me é di primaria importanza. Su tutte le moto che hanno la marmitta li, la sella del passeggero finisce a 2m da terra e comunque molto piu in alto rispetto a quella del pilota (vedi multistrada), cosa che per fare un po'di Km in due non é certo il massimo, anzi fu il motivo per cui la mia ragazza mi vietò di comprare la Multistrada appena uscì (ancora la ringrazio).

    RispondiElimina
  10. Per tornare al post, io piu che via di mezzo (che é come dire ne carne ne pesce), direi semplicemente MOTO STRADALE, che é una categoria, anche se in via di estinzione.

    RispondiElimina
  11. In effetti non ho detto MOTO STRADALE perché sulle prime perfino a me non veniva in mente come definizione! A testimonianza di quanto certe moto non siano così comuni da vedere per l'appunto per strada.

    Quanto alla marmitta sottosella... non so se comprerò questa K1300S, ma alla fine penso possa essere anche un ottimo modo per tentare di portare finalmente in moto la mia fidanzata. Non ci era mai salita prima di conoscere me, e dopo un paio di tentativi appollaiata e terrorizzata sul trespolo del Multistrada ha deciso di lasciar perdere. Ieri pomeriggio però è salita dietro alla Kappona con marmitta al posto giusto e non l'ho sentita sbraitare come al solito...

    Che una BMW favorisca anche l'intesa di coppia? :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao.. Io se ho offeso qualcuno con il mio commento, chiedo scusa, le mie erano considerazioni personali e soprattutto ripeto: non ho mai provato una BMW e quindi non posso dire come vada.. Per quanto invece riguarda il fatto di poterci incontrare, visto che siete della provincia di Arezzo, credo che poterci incontrare questa estate, sia molto facile dato che io ed i miei amici percorriamo il passo della Calla, la Consuma, i Mandrioli e ancora Viamaggio ecc ecc ecc, tutti passi che portano dalla Romagna alla Toscana.. Appena si organizza un giro da quelle parti, Vi avviso per tempo e ci incontriamo..
    Un salutone!

    RispondiElimina
  13. furio io mi sto dando ai circuiti, se vuoi ti devo aspettare in fondo a qualche rettilineo in pista ciao.
    un altro presuntuoso in curva vedo...visto che ti ritieni cosi bravo da doverti aspettare solo in fondo una retta via... la mia mail furio è:
    antoniodicoste@virgilio.it
    contattami e ti daro soddisfazione cosi ti stai zitto...ghghggh :-)

    RispondiElimina
  14. ps
    punire un ducatista vintage per punirne 100 ...ovviamente... se ti va di fare da cavia sperimantale....hahahahahaha!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Guido Macchiaverna- IL DUCATISTA-9 febbraio 2009 22:01

    Salve a tutti cari amici..Come prima cosa vi diro' che a me le moto BMW non sono mai piaciute e piaceranno per l estetica che hanno..potranno anche essere originali,ma a me non mi trasmettono nulla..quindi io non le considero..dalle mie parti ne vedo tante(Gs),armati di bauletti e cartine stradali,anche se molte volte mi vien da ridere,perche i tipi sono della zona e li trovo fermi ai soliti bar..fingono un bel po....Per quanto riguarda i cavalli oggi e ' cosi',e' sto maledetto mercato che vuole che le moto vadano e siano fatte in questo modo,le macine km vengono proposte sempre di meno..kissa' oggi i motociclisti so diventati tutti piloti come Stoner e Valentino...e purtroppo tutte le case devono convivere con questo fatto,e anche se non mi va giu',ma e cosi', anche Ducati deve scegliere da che lato stare:VENDERE O FALLIRE'..e cosi purtroppo!!!Io giro con un Monster di 60 cv e sono felicemente contento della potenza che ho,mi basta e mi fa divertire lo stesso,ma vedo che oggi se non si ha la moto da 100 e passa cv ,si viene derisi..questa e la mentalita' del motociclista moderno,pero' vi assicuro che ognuno vive la moto e la sua passione come vuole..io non mi vergogno e sono uno di quelli che ha anche le mutande marchiate Ducati,pero' io lo vivo solo come una mia passione sfrenata x questo marchio e non x essere un semplice esibizionista..Molte volte giro da solo,x strada,tra le curve e le montagne,i bar non so neanche come sono fatti,per me esistiamo solo io, la mia moto, il suo rombo e la strada che mi accompagna..ma ognuno vive il proprio giro come gli pare e va rispettato lo stesso..Detto questo nessuno di noi ha la verita' in tasca,possiamo solo confrontarci e rispondere con i fatti se una cosa ci piace e ci va di comprarla e di viverla..Su molte cose anche io ho avuto da ridire con quello che stanno facendo in Ducati,pero' se i fatti gli daranno ragione,continuero' a fare silenzio e a non comprare,pero' ragazzi io quel marchio lo continuero' ad AMARE,perche ' non sono i manager che con le loro decisioni decreteranno la fine di un mito che per me e' sinonimo di moto ed emozioni...se le moto in produzione non mi piaceranno,guardero' a quello che ho ancora e a quello che per me c'era di piu' bello in passato...Tutto qui..Un saluto a gente fantastica come voi che per fortuna gli basta poco x sognare..Ciao amici

    RispondiElimina
  16. guido vorrei ricordare a tutti come il tuo sogno fino a poco tempo fa fosse una 848, o addiritura la 1098. se iniziamo a fare gli ipocriti allora mi incazzo.

    RispondiElimina
  17. ps
    altra cosa che mi fa riflettere:
    le moto retro' vanno bene, poi quando ncr ne fa una con le palle( che purtroppo nessuno puo' comprare netantomeno io) mi si dice che è una cagata. allora mettiamoci d'accordo cosi mi sintonizzo meglio.
    le moto di pepo quanto cazzzzz costano scusate? 3000 euro? ..facciamo per 15 va...!!!
    noto molta confusione scusate... dipende dalle buone intenzioni del mattino o da che piede si scende dal letto?
    tenendo conto che su molte cose concordo.

    RispondiElimina
  18. sulla bmw 1300 concordo. è la moto che manca, anche se non sara' mai il mio genere di moto, dovessi farmi piuttosto una sedia a rotelle a reazione nucleare...

    una altra domanda senza malizia per sauro, un po' in ritardo per capire meglio il pensiero:
    la 1198 è moto figa. la 851 addirittura fu usata in un film dei vanzina ( yuppies) con in sella jerry cala': devo dedurre che tu all'epoca eri un fighetto? ( per favore non rispondere sempre alla stessa maniera sui tuoi gusti personali perche' io amo tutto ma su una 851 non mi vedo, e non penso dopo tutti questi discorsi di non aver capito la differenza tra alcune cose). grazie

    RispondiElimina
  19. Guido Macchiaverna-IL DUCATISTA-9 febbraio 2009 23:06

    ANTONY:Infatti non sono un ipocrita e sono deciso intensamente a prendermi una 848,perke mi piace steticamente e perke mi piace anche motoristicamente,visto che l ho provata..nel mio discorso non hai capito che io ho detto che ognuno vive la moto per come meglio crede ed il mercato oggi e propenso a motorizzazioni super..io la moto la compro prima x estetica e poi per tutto il resto,,punto...quindi dimmi cosa ci trovi di scandaloso..io non sono d'accordo con ducati per altre questioni,vedasi Monster e caffe'..ti ricordo che io giro e non mi lamento affatto di possedere un Monster di 60 cv..se questa e' ipocrisia...

    RispondiElimina
  20. Guido Macchiaverna-IL DUCATISTA-9 febbraio 2009 23:15

    le moto di pepo (Radical)costano..e anche tanto,pero' sono davvero uniche, originalissime e artigiane,(addirittura cerchi in carbonio)..nell ultimo mondo Ducati ce un servizio davvero bello..Quella della Ncr a me piace moltissimo esteticamente,non so a livello di motore e altro cosa abbiano cambiato,pero come idea non e male...poi ti ripeto caro Antony a me del settore superbike la Ducati mi piace(1098-1198-848),sara' anche qualcosa di visto gia come dicono in tanti,ma li io almeno la Bellezza la riesco a vedere,poi non giudico tutto il comparto,forcellone ,motore ecc,ecc,perche non le conosco,ma ti ripeto ho provato la 848 e mi ha sorpreso la manegevolezza e la facilita di quel motore nel salire su di giri,anche se per quanto riguarda la posizione dovrei imparare di nuovo a stare in sella perche' e totalmente diversa dalla guida che ho sul monster..per ora dopo la mia moto e 'l'unica che mi ha emozionato..gli altri modelli non li ho provati..

    RispondiElimina
  21. antonio... la differenza tra una Rad e l'ultima NCR è che una Rad non costa centomila euro. Non mi pare differenza di poco conto.

    Recentemente io e Sauro abbiamo avuto modo di fare quattro chiacchiere con Pepo e Dino di Radical Ducati; non mi sembrava il caso di fare domande sui prezzi di una RAD, in quella sede, ma l'argomento è stato toccato seppur in modo non approfondito, e abbiamo per l'appunto parlato anche della NCR da centomila euro. Da quel che ho capito una moto di Pepo nella sua configurazione più bella difficilmente passa i ventimila euro.

    Una NCR di quelle lì costa tutti quei soldi unicamente perché ti fanno pagare l'aura di magia che circonda la mitica Scuderia NCR che ormai non esiste più se non negli adesivi. Oggi sono un team che per vincere qualcosa va a fare il campionato nazionale canadese, non so se mi spiego...

    RispondiElimina
  22. Antony,
    sono io che non capisco. A parte che non sapevo nemmeno che in un film con jerricalà avevano guidato una 851, ma non vedo come questo basti a farne una moto fighetta. All'epoca le Ducati per le strade non erano poi tante, e fra le poche le 4valvole erano ancora meno, secondo me é solo dal 94 in poi che si é cominciato trovarne ante sui passi. Comunque la 851 (come le vecchie SS), non vennero disegnate ne da designer ne da architetti, non vennero pensate dagli uffici markketing e vennero progettate per andare forte e vincere. Non c'erano miti da rincorrere (vedi 916) e non c'erano obbiettivi di vendita da emulare.

    Tu dici che la NCR é fatta con le palle, se per fatta con le palle intendi semplicemente uno sfarzo di accessori e parti speciali in ergal titanio avorio ebano ecc. ti do ragione, ogni singolo pezzo é un'inno alla tecnologia. Ma la sostanza? La sostanzaé una sportclassic con il suo telaio sbagliato e le sue proporzioni sproporzionate. Non ti sei soffermato a pensare che puoi otternere lo stesso impatto estetico con un ferro vecchio da 1000 euro se solo hai un po di fantasia? Magari poi funziona anche meglio.
    Le moto COSTITUITE da accessori in genere non mi piacciono indipendentemente dalla firma che c'é stampata sopra. Mi fanno l'impressione di voler nascondere l'assenza di ideee con il luccichio.
    Quando guardo una RAD il tipo di forcella montata ed il tipo di pinze dei freni sono l'ultima cosa che vedo.

    RispondiElimina
  23. ... e probabilmente anche l'ultima a cui ha pensato Pepo.

    Sottoscrivo in pieno.

    RispondiElimina
  24. @antonio
    >un altro presuntuoso in curva vedo

    ma se ho detto che mi passano gli scooter !

    @superpantah
    >uno di quelli che attribuisce la colpa della chiusura al famoso club di 4 sfigati.

    no, credo che la colpa sia del desmoblog, che e' stato usato come elenco di comunicati pubblicitari
    direi che mi identifico piu' nei 4 sfigati che in altro, per questo sono qui.
    pero' non so cosa avrei fatto nei panni della gestione desmoblog.

    >la bmw 1300 è la moto che manca
    forse c'e' qualcosa con qualche cavallo di meno e piu' versatile in giro, ma probabilmente ha troppi cilindri.
    io non provo nessun brivido davanti ad una qualsiasi bmw. bravi, bell'esempio di meccanica originale, ma basta. diverso se vedo una millona, che distinguo dalla mhr, sempre di poggipolini, che e' quel che era la mhr di terblanche, un esercizio di non so che, un oggetto per quei 50(?) collezionisti al mondo che possono spendere quelle cifre per mettere il pezzo sul cavalletto in una sala dedicata.

    ciao
    furio

    RispondiElimina
  25. Marc el Desmo-Resistente belga10 febbraio 2009 16:43

    Ah Ragazzi, si potrebbe credere di essere di nuovo sul Desmoblog ;-))
    Per quanto alle Radicale, Pepo le fa "à la carte" ed i prezzi possono restare molto contenuti se non volete un telaio un aluminio e una carosseria tutta in carbono :-)
    E adesso, ha anche aperto un blog
    http://www.radicalducati.blogspot.com/
    copiato su questo :-)))

    Y viva la Desmo-Resistencia internacional!

    RispondiElimina
  26. Marc el Desmo-Resistente belga10 febbraio 2009 16:45

    @Desmospliller : La 907ie non si ha mai chiamato Paso, soltanto le 750 e 906. Lo so, ne ho una :-)

    Y viva la Desmo-Resistencia internacional!

    RispondiElimina
  27. -furio scherzavo
    -guido dal tuo scrito si capiva cosi
    -enrico la 848 non era mai previsto facesse gare, cosi si sono messi li per gioco e devo dire che è uscito bene
    -sauro il tuo confutare misure e accessori è sempre di carattere personale, la ncr hailwood è barocca ma è il top per una moto con quel telaio. se allora solo le moto patch sono vere moto allora stiamo freschi.

    RispondiElimina
  28. marc a me mi sa che solo il forcollone tubulare in alluminio sulla rad 02 puo' costare 3000 euro? tu che dici.?

    RispondiElimina
  29. ps x marc

    non so se il paragone col vecchio desmoblog è un bene o un male, visto che la monotematicita' impera sovrana e i discorsi sono sempre quelli , ma quanto è bello il mio forcellone ma quanto è scaduta ducati ma quanto è bello il mio motore...ahh gli anni 80... un po' pochino direi...
    scusate con la solita sincerita'anche a me piace scrivere qui e per favore non mi insultate è un mio pensiero libero e disinteressato.......

    RispondiElimina
  30. Nessuno ti vuole insultare, Antonio... ma questo post per esempio lo avevo messo io per parlare della nuova Kappona BMW: poi il discorso è divagato ma non essendo io un moderatore come ne conosciamo qualcuno e non essendo questo un blog di nessuna azienda... va anche bene che si torni in qualche modo a parlare di Ducati. Tra l'altro in questo caso mi pare sia stato proprio tu quello che l'ha fatto, e alla fine non c'è niente di male...

    Tornando alla NCR, a mio modo di vedere è l'apoteosi del patchwork applicato alla moto, e non basta nemmeno un telaio fatto apposta per darmi l'idea di una moto "vera". Proprio perché non si sono accontentati di fare un telaio come sarebbe bastato a chiunque, ovvero in volgare tubo d'acciaio come perfino Ducati fa anche per le moto da corsa. Hanno fatto un telaio in titanio e poi ci hanno messo due ammortizzatori stereo che come concetto sono superati da trent'anni: mi spieghi che senso ha?

    Quanto al fatto che siano partiti per il Canada "per gioco", scusami ma mi pare un concetto piuttsto forzato. Diciamo che sono andati a fare l'unico campionato dove la 848 poteva correre, probabilmente anche invogliati dal basso livello di quel campionato nazionale. Solo che la gloriosa Scuderia NCR (o chi ne fa le feci) che attraversa l'oceano per andare vincere una coppa del nonno del genere in me ispira più tristezza che altro, non ci posso fare niente...

    RispondiElimina
  31. enrico ho espresso una mia opinione come sempre in tutta onesta' intellettuale, non volevo ne voglio essere contro nessuno, lo sai che io sono sempre "contro "le monotematicita' , amo le contaminazioni e le diversita', altrimenti non vi cercherei neanche.
    ( ed è giusto che un blog lo possa essere perche' è il vostro pensiero e deve essere rispettato).
    sul campionato supersport canadese io sono assolutamente in disaccordo con te non mi pare proprio la coppa del nonnno. la 848 di valter bartolini aveva la stessa medesima potenza delle ktm buell bmw, schierate, cioè 122 cavalli, infatti hanno dovuto depotenziare il motore e zavorrare la moto a 170 kg ,( il peso della 848 ncr era arrivato a 160, limite fisso per tutte le moto. ma hanno grazie alla poggipollini, rielaborato il motore dando alla 848 in esame la stessa coppia di una 1098...se questa non è superiorita' tecnica dei componenti ncr mi dici di cosa sto parlando.? parlo di bielle, camme, pistoni, non carrozzeria. poi il passato o il futuro di ncr sono altre cose x me altri discorsi. come banco prova la 848 direi che inizia bene. quando si inizia ad essere forzatamente faziosi per forza io perdo poi interesse . ( sto copiando letteralmente cio' che ti sto scrivendo credimi). dunque tutte le moto avevano 122 cavalli di potenza. poi allora purtroppo mi spiace dirlo ma per voi è sempre tutto cosi nero... io capisco il vostro punto di vista ma che si sappia che esistono milioni di " sfigati" che correvano con 916 racing 996 ecc ecc, o sfigati in genere per cui il tema forcellone è una cosa assolutamnete ininfluente, perche' lo ho realizzato anche io, sono assolutamente eequivalenti. solo che a te piace quello, a me piace l'altro,( anche io preferisco il bibraccio come sai) che pesera' di piu' ma ascolta, la tecnologia attuale è cosi suprema che levare mezzo chilo da un 'altra parte significa comunque arrivare ad una moto vincente uguale. inoltre esistono milioni di possessori di 888 e 916, 998, 996, per i quali è assolutamente inconfutabile che il motore di una 1098 sia cosi avanzato rispetto a quei motori ( rotondi?) cosi intrattabili e scorbutici,proprio perche' li hanno provati entrambi; che è cosi banale che uno piu' bravo di me guidera' meglio di me qualsiasi moto, sia essa intrattabile o fluida come una 1098. ora se parliamo di gusti personali io capisco tutto, se dobbiamo parlare di tecnica è una altra cosa, se dobbiamo parlare di stile un'altra cosa ancora.

    RispondiElimina
  32. Non conosco il regolamento del campionato supersport canadese. Ma mi permetto di pensare che qualunque esse siano, il livello competitivo non è di sicuro il più alto che si conosca...

    RispondiElimina
  33. ps
    la 848 poteva correre anche nell' AMA ma le moto non erano state consegnate ne erano pronte. forse poi i costi per il thunder canada erano inferiori.
    poi mi correggo scusami sulle potenze, perche' leggo ora che in quel campionato la 848 ncr era a 122 cavalli, le concorrenti potevano innalzare la potenza di 1 cavallo ogni 3 pound( 1kilo e 300 grammi circa) , per cui avevano 10-12 cavalli in piu'. tutto cio' a meta' campionato ( cambi regolamento per sfavorire la ducati che era gia' in testa troppo abbondantemente).
    per cui , si non è il max assoluto della competitivita', ma mi pare che non sia proprio cosi come dici tu , sinceramnte. è una moto che non ha dato storia a nessuna altra in quel settore.

    RispondiElimina
  34. enrico vedila come vuoi, ma io continuo a leggere una certa fissita'. per me è un piccolo difetto, ma solo per me probabile. diciamo che anche il wsbk st'anno non era molto competitivo se vuoi. possiamo dire tutto.

    RispondiElimina
  35. pps
    poi non capisco perche' per ducati non era competitivo e per bmw ecc ecc ktm si. cioè ktm bmw honda ecc ecc sono andate li per scaccolarsi il naso mentre ducati ncr faceva cosa? il tuo punto di vista mi sembra pantomimico in questo momento, scusa, non riesco a comprenderlo. se non sono prese di posizione assurde queste llora io sono napoleone, anzi il figlio gay di napoleone.

    RispondiElimina
  36. Antony, non ti scaldare per favore, si fa per ciarlare.
    Io ho la mia opinione e tu la tua, che male c'é, se dovessimo solo dirci "si hai ragione" dove starebbe il divertimento.
    Io ho l'impressione che secondo te una coperta di pezze fatta da una firma valga sempre di piu di una coperta di pezze fatta da un signor nessuno, anche se il primo spende 1000 per arrivare a 100 e l'altro spende 100 per arrivare a 90.
    Il mio confutare é personale ovvio, così come il tuo. E forcelloni mono e bibraccio sono talmente equivalenti che in motoGP c'é un 50% dell'uno un 50% dell'altro (e chi usa il bibraccio é solo perche non sa fare il monobraccio).

    Comunque a me la D16 GP9, a parte il codino-marketing, piace tantissimo.

    RispondiElimina
  37. è stato giusto che una realta' locale come ncr tornasse alle corse in una realta' alla sua portata. dove la volevamo far correre sta NCR in formula 1 ? non capisco.

    RispondiElimina
  38. sauro non mi sto scaldando assolutamente.
    la moto gp sono prototipi.no market!!!!!!
    le sbk sono moto che poi in un modo o nell'altro entreranno nei garage ( repliche), per cui come sappiamo obbediscono al mercato.
    ora se si vuole correre con l'una o l'altra soluzione , tu sai che si puo', perche' quasi tutte le ducati in sbk hanno vinto con un monobraccio. per cui , nel tuo mondo di purezza cio' non deve accadere. nel mio mondo spurio cio' puo' accadere. la tecnologia puo' rendere vincente qualsiasi modulo, pure un vasino a 3 ruote con un bimbo sopra ( ispirazione di vita quotidiana). dedotto cio', ogni considerazione è puramente ricondotta a stile e gusti. lo dici tu stesso, codino a parte la d16mi piace. è evidente che la moto andra' a vincere con lo scarico che tu non ami, e il codino gay. allora..?
    cioè, ripeto, è la monotematicita' che mi impressiona.
    discorso RAD. la pubblicita' è l'anima del commercio. meno male.

    discorso ncr hailwood: non ho mai detto che il costo valga una cosa. dico che la ncr in esame, PUR costando un botto, ha delle soluzioni che voi bocciate in quanto solo costose, quando invece sono pregiate( accessori). sul telaio anche li, imparo giorno dopo giorno che il mio parere puo' valere quanto un altro. è sicuramente un esercizio di stile ma riconosco che i materiali e le soluzioni sembrano massimali( tu parli di telaio cosi cosi..mah...!).
    anche per me c'è di meglio con meno ma non dico che la triumph 675 trofeo cup che arriva a 14mila euro con discacciati, ohlins, e via discorrendo ... sia il top del top. sinceramente solo il telaio in titanio vale la spesa. poi mi sa che un po' tutti i progettisti hanno bevuto ultimamente secondo te, e sinceramente puo' anche essere. come sappiamo. per cui decade molto il discorso perche' la tecnica ha vinto sul rapporto forma -funzione.

    RispondiElimina
  39. nono, io i progettisti li stimo, non dico che hanno bevuto.
    Dei telai delle MH900e e SC dico che sono pessimi, e non é un'opinione, qualunque progettista lo capisce, ed io ho sentito proprio una campana di quelle li, ma purtroppo non posso fare il nome.
    Poi che nelle mani di un rincoglionito qualsiasi come me la differenza non sia rilevabile siamo d'accordo, ma allora perche non siamo rimasti al Pantah???? :-)))

    RispondiElimina
  40. pps
    scusate non era mia intenzione essere aggressivo in nessun modo. lo spazio si presta ottimamente a discussione.

    RispondiElimina
  41. sauro scusa ma parli della mh900 in vendita su internet? li sono d'accordo è una panzanata.come le SC, delle cagatelle.
    sulla mh della ncr scusami, ma ha un telaio in titanio che da solo vale l'acquisto per i fortunati acquirenti. è una moto di prestazione di nicchia, non una sbk. se ha un difetto li sul mozzo ruota( se puoi approfondire grazie), il resto è davvero uno schiaffo alla miseria, con componenti troppo troppo eccelsi. tu mi dici, ma perche' metterli su una moto del genere ? io rispondo perche' no!
    perche' non si è rimasti al pantah? boh scusa , ma se le case si misurano su 2 campi: le gare ( moto sempre piu' potenti) e sul design : moto sempre piu' particolari ricercate e via dicendo. poi si oltrepassa il limite( streetfighter?). li sono d'accordo. ma il pantah di llora o la 888 obbedivano lle stesse leggi: vincere , forma e funzione unite. oggi si fa cio' che si vuole con i progetti, le forme di una 1098 parlano molto del carattere " schizofrenico " della moto, per esempio.
    se una 1098 in mano ad uno scoppiato come me che con una moto del genere va a divertirsi in pista, o una d16 in mano a un 50enne che va in pista, sono da vedersi inutili, cio' puo' essere vero. ma è o no una conquista tecnica poter dare in mano a molti una moto cosi potente per divertirsi... oltre che ai piloti...la 851 era molto piu' selettiva. la 888 , 996 pure( da cio' che ascolto). pur essendo meno potenti.

    RispondiElimina
  42. ps
    ieri mi sono per 20 minuti soffermato su una vetrina dove c'era una cbr 1000 rr replica HRC.
    scusate ma ho visto una moto molto meno complicata di una 1098 , 4 viti per smontare la carena contro 18 mila della 1098, pulizia del retrotreno, ottima cura delle rifiniture, meglio di una spanna su 1098-1198. una cosa solida, il forcellone da portare a letto.
    eppure i giochini di domenicoleali hanno reso la schizo1098 vincente lo stesso. bohhh?!!! io la vedo cosi. cbr dal vivo in quella livrea bella da paura.

    RispondiElimina
  43. cazzarola mi accorgo che sono 1 anno e mezzo che mi fate dire ( quasi )le stesse cose.
    vebbe' ogni tanto repetita juvant

    RispondiElimina
  44. ...una CBR di serie e c'entra con una di quelle di Ten Kate come il culo con le quarant'ore. E lo stesso si può dire per una 1098, per una ZX10R o per una R1... o per qualsiasi altra finta moto stradale adattata alla pista che corre nel mondiale superbike.

    Fare un raffronto con le moto di serie mi sembra come dire che la befana arriva il 6 gennaio e porta il carbone o i dolci, scusami...

    RispondiElimina
  45. correggo: parliamo di moto da corsa somigliante a una stradale, non di moto stradale adattata alla pista.

    Mi piacerebbe confrontare qualche telaio, giusto per fare due risate...

    RispondiElimina
  46. Reparto, anchio ripeto sempre le stesse cose (o quasi), ma non mi sono annoiato.

    Tu hai definito cagatelle le SC. E sono d'accordo. Ma secondo te basta cambiare il materiale fere di un telaio di merda un gran telaio?
    La geometria é una cosa, il materiale un'altra. se la geometria é giusta il telaio funziona anche se é fatto in abete, altrimenti...

    Fare in titanio il telaio delle Sc mi sembra come cenare con una scarpa fritta e metterci sopra il tartufo.

    Ti ricorderai che non ho mai parlato di motori, non ho mai paragonati i motori delle 888 con 1098. So benissimo che hanno raggiunto livelli di coppia e fluidità paurosi.
    Comunque il pantah650 ovviamente li batte tutti :-))

    RispondiElimina
  47. Se poi ci monti un paio di Dellortoni giusti non se ne parla...

    RispondiElimina
  48. quando il fanatismo prende piede penso di non avere + molti argomenti scusate. è ovvio che le stradali sono derivate dalle sbk. io ho detto le mie argomentazioni, mahgari spiegaci il telaio della nrc mh replica cosa non ha cosi ovviamente ci si fa l'idea. altrimenti io vi sento solo parlare per aforismi e mi annoio.

    RispondiElimina
  49. Antony, mi dispace ma senza un telaio davanti oppure senza poterti fare un disegno davanti agli occhi non ti posso spiegare piu di tanto.
    Tra l'altro mi dispiace che ti annoi ma io mi annoio a dover spiegare cose che poi magari non ti interessano nemmeno oppure mi dici che sono solo i miei gusti.
    La campana che dicevo di aver sentito é un'ingegnere che lavora in Ducati come progettista (anche di telai).
    Se ci vediamo di persona ti faccio nome e cognome.

    ps. cos'é un'aforismo?

    RispondiElimina
  50. non interessa il nome e cognome. credo che il difetto teorico del telaio di cui parli si possa dire ancora in questo paese.

    RispondiElimina
  51. non mi risulta , ne' i particolari ne i dettagli di cui parli. specifica se puoi continui a gigioneggiare

    RispondiElimina
  52. vabbe lascia stare non è di vitale importanza...
    viva il pantah... viva la femme...

    RispondiElimina
  53. Antony, ho parlato di geometrie e di tubi piegati solo per vezzo estetico.
    In qualunque struttura a traliccio si dovrebbero fare meno pieghe possibile, ovviamente ciò non é sempre possibile, ma su quei telai sono stati inseriti dei tubi piegati solo per emulare l'aspetto di alcune vecchie moto da corsa a coppie coniche.
    Inoltre il tipo di sospensione posteriore e relativi attacchi degli ammortizatori sono per lo meno discutibili. Le prime SC con il singolo ammortizatore laterale sono allucinanti. La Mh900e per come ha montato il mono mi pare abbia adirittura una progressione di funzionamento inversa!

    RispondiElimina
  54. Così tanto per ciarlare e per farmi dare sempre del nostalgico: Le F1 racing ultimo tipo (quelle col progressivo) e le prime 748 e 851 (fra cui la SP3) avevano i telai fatti interamente in tubi diritti saldati fra loro, senza nessuna piegatura. Forse era un'attenzione addirittura non necessaria, ma tremendamente bella e affascinante.

    RispondiElimina
  55. ho capito di cosa parli, a me pare ininfluente ( chiesto a qualcuno pure) , poi la f1 750 non mi pare il vangelo della ingegneria.
    cmque giusto per smentirti un secondino, sulle foto di pepo e della rad 02 che mi ha mandato, c'è una leggera inflessione sul bracci orizzontali del forcellone, magari non ti ha interpellato.
    chiedendo ad un altro ancora( esimio illustre ), mi ha portato come vangelo un altro tipo di forcellone , come mi diverto mamma mia... un altro ancora mi ha detto che la sua bibbia è il forcellone della tesi 2... siete cosi funny.davvero.

    RispondiElimina
  56. anzi ti posso dire che le inflessioni sulla ncr vanno a chiudersi a fungere da telaio sottosella, cosa che pepo fa vistosamente sul telaietto stesso che si attacca al principale.
    cmque va bene cosi , per me 3 o 4 o 78 vangeli, li leggo tutti volentieri.. anzi ora apriro' anche io un capitolo episcopale sul monobraccio e le sue sfolgoranti e mirabolanti vittoriose applicazioni. ciao

    RispondiElimina
  57. ps
    è meglio il telaietto saldato di pepo o le leggere inflessioni della ncr? mahhh !!!
    per favore non rispondete con ansia sui carburatori del pantah e la loro fluida corposita' vi scongiuro...

    RispondiElimina
  58. sempre che ci sia una risposta, di solito quando inizio ad argomentare poi misteriosamente il silenzio si accentua...w la pantah, viva la femme.
    sui depliant e le linee guida ducati invece mi aggrego alla grande sento una certa diuresi che mi assale...ciao

    repartocorse 6

    RispondiElimina
  59. Marc, el psycho-resistente belga12 febbraio 2009 14:23

    Tutte le mie condoglianze, Sauro, non lo avevi meritato.. :-))
    Antonio, non ti stanca mai di complicare le cose cosi all'infinito e di sentirti vittima di una cospirazione universale ?

    RispondiElimina
  60. marc guarda che sto solo discutendo di ferro. se hai qualcosa da dire io leggo volentieri, non mi piace se dite delle cose poi non amate essere troppo confutati. perche' a me pare cosi . questo impoverisce. chissa perche' quando si entra nel nocciolo delle questioni vi bloccate. non siate timidi.ciao.
    repartocorse6

    RispondiElimina
  61. poi non mi dite che attaccate la propaganda ducati e poi ne fate una uguale dalla altra parte.
    marc prima di attaccarmi magari pensaci. io solo voglio discutere
    anto

    RispondiElimina
  62. Antonio scusa tanto, ma mi pare di stare proprio qui ad argomentare con te, anche oltre il necessario. Non c'é nessun silenzio.

    Tanto qualunque cosa io dica tu ribadisci "secondo te" che é un'affermazione lapalissiana, talmente lapalissiana che io stesso di solito la mettevo davanti poi ho smesso.

    Ora dico: la terra é piu o meno rotonda, tu mi rispondi sempre che é una mia impressione?
    Perche sul fatto che i tralicci (intesi proprio come struttura meccanica) siano sempre da fare con elementi diritti é una mia impressione proprio come il fatto che la terra é piu o meno rotonda.

    Le regole meccaniche di base come questa non si evolvono nemmeno, sono quelle e basta, semmai vanno interpretate per applicarle al meglio.

    Comunque mi pare che come al solito tu legga frettolosamente e ancora piu frettolosamente tu tragga delle conclusioni.
    Ho parlato di telai e non di forcelloni.

    RispondiElimina
  63. E per favore non parlarmi di propaganda, sto qui a parlare di pezzi di ferro e di motociclette nella maniera piu semplice possibile, e non sto cercando di vendere nulla a nessuno!!!

    RispondiElimina
  64. sauro mi permetto solo di discutere il tuo personale teorema secondo te, enunciato sui tralicci. mi dici dove sta sto teorema? per me il miglior telaio è a doppia trave in alluminio,o il deltabox2 addirittura,che ha delle curvature, confortato da 1000 pareri; e quelle inflessioni che vedi sulla ncr non mi risulta siano influenti sulla prestazione del telaio, anzi vanno a supportare come detto prima, il sottocodone. e il tuo esempio sul telaio della 750 F1 è ovviamente di parte benche' credibilissimo. se poi ogni cosa che mi permetto di confutare scatena il parere di marc come terza persona non coinvolta che poteva benissimo esprimere il suo parere in merito invece di attaccare, ( marc scusa io lo trovo maleducato attaccare una persona che discute con una altra,facendola passare per cio' che proprio non c'entra nulla in quel momento, denota settarismo intolleranza e altro, cmque va bene facciamo finta che il mondo mi perseguita ok senza problemi), allora io dico che un po' parli per propagandare il tuo pensiero senza possibilita' di accettare altre tesi. spero sauro di essere stato chiaro sul concetto di propaganda che intendevo.
    gia' il fatto che sia in titanio e pesi 6 chili è una cosa straordinaria che dovrebbe far riflettere.
    poi, chiedendo ovviamente il permesso di poter esprimere le mie idee, io risponderei a tema. 1--se una inflessione sul telaio è per te significativa, perche' non dovrebbe esserlo quella sul forcellone che ha altrettanto struttura portante .
    2-- la fonte assoluta dove reperire alcune ceretezze quale è? per me le fonti sono molteplici quante sono le teste pensanti sulle moto di cui parliamo. e sono migliaia.
    3-- meglio una flessione sul telaio o le saldature di pepo?
    queste sono le domande che espongo, se volete si puo' discutere se no fingiamo di parlare sempre tenendoci la famosa manina.
    ciao a tutti in maniera molto liberal

    RispondiElimina
  65. Antony,
    si parlava di tralicci, che centra il deltabox, meglio o peggio che sia.

    Hai mai visto il tirante di un ponte fatto a banana? o il traliccio di una gru con gli elementi piegati a v?
    devo citare testi di meccanica per farti capire?
    Teorema...

    RispondiElimina
  66. Un mio amico ha un telaio fatto 20 anni (alla DM di Bologna) fatto in tubi Columbus (acciaio) con disegno tipo TT2 ma tubi di diametro maggiore che pesa circa 7 chili compreso il forcellone.
    Questo dovrebbe far riflettere.

    RispondiElimina
  67. innanzitutto le risposte alle mie tre domande non sono arrivate e chissa' perche'.
    inoltre ho enormemente errato visto che il telaio della ncr da 100 mila euro pesa 5 kili non 7 come avevo scritto da te, per cui le tue osservazazioni sul telaio di 20 anni fa in acciaio da 7 kili decadono molto in questo caso pur essendo ovviamente valide in senso assoluto.
    poi fammi sapere se la gru in questione di cui mi parli è mono o biposto e se nel tuo libro di meccanica il titanio e l'acciaio pur a parita' di peso( non è cmque il nostro caso), hanno le stesse caratteristiche di rigidita' , torsionali ecc ecc...
    ciao

    RispondiElimina
  68. antonio... anche senza libri di meccanica... basterebbe che tu ti rendessi conto che un telaio da moto, se lo fai bene, lo puoi fare in acciaio, in alluminio, in titanio o in marzapane e funziona bene. Viceversa se lo fai male.

    E' ovvio che acciaio, alluminio e titanio sono materiali che hanno caratteristiche meccaniche profondamente diverse: probabilmente è questo il motivo per cui un telaio in acciaio e uno in alluminio vanno strutturati in maniera differente e conseguente al materiale che si sceglie. Il punto focale del discorso di Sauro però è un altro, credo, e qui torno all'inizio del mio discorso: se esiste un materiale come l'acciaio che è relativamente facile da lavorare, relativamente economico e assolutamente conosciuto nelle sue caratteristiche nel momento che lo si usa per fare telai da motocicletta... perché andare a farne uno in titanio che alla fine della fiera comunque pesa soltanto due chili in meno? E soprattutto... perché se si va a scegliere di complicarsi la vita in questo modo pur di metter su una tutto sommato inutile prelibatezza tecnica poi si fa una sospensione posteriore vecchia di trent'anni? Boh... :-)

    RispondiElimina
  69. non pesa 2 chili in meno
    ho detto 7 forcellone compreso.

    comunque anche se fossero 2 chili in meno il discorso non cambia ed Enrico l'ha capito in pieno. Evidentemente ho problemi di comunicazione.

    RispondiElimina
  70. beh, Anontio... allora pesa esattamente quanto quello di S. fatto vent'anni fa... wow che meraviglia della tecnica moderna! :-)

    RispondiElimina
  71. Domattina come mi alzo prendo centomila euro dal cassetto del comodino e vado a comprare una NCR!

    RispondiElimina