sabato 3 gennaio 2009

EVOLUZIONE IN SALSA ITALIANA...


Dopo l'esempio Honda di qualche giorno fa, eccoci alla versione italiana del concetto di evoluzione nel tempo. Io la trovo ancora più raccapricciante del passaggio dalla RC30 alla RC45...

115 commenti:

  1. Beh in questo caso, ti diro', che per quanto una 851 la metterei in salotto, almeno esteticamente parlando, considerando anche i periodi temporali in cui sono "piazzate" queste moto, la 1098/1198 non mi pare proprio cosi' brutta.

    Considera che la RC45 e' stata la "non degna" sostituta della RC30.
    La 1098 e' definita, a torto o ragione, l'evoluzione del 998 (con tutto il rispetto per la 999 che l'ha preceduta), quindi richiama (scopiazza...per me No)quel modello.

    Personalmente ci vedo piu' perdita di personalita' nel passaggio Honda, piuttosto che in quel di Borgo.

    Lo so, lo so! Son sempre il solito, ma che ci volete fare?

    RispondiElimina
  2. ti do ragione Marco, anche io la vedo cosi' :) purtroppo mi sembra che la 1098 abbia meno personalita' di ogni altra Ducati che l'ha preceduta, ma cio' nonostante la ritengo una bella moto e come dici e' tu una degna evoluzione della 998. :)

    RispondiElimina
  3. Se un figlio diventa un vagabondo, un criminale un drogato o semplicemente un maleducato modaiolo, almeno in qualche caso si puo dare parte della colpa al genitore?
    Allora se la 1098 é così priva di fascino e di purezza é in parte colpa anche della 851?????

    Ditemelo. Se é così la vendo.

    RispondiElimina
  4. Invito chi ritiene la 1098 una bella moto a dare un'occhiata alla striscia verticale dorata (?) sul serbatoio della Tricolore, che scimmiotta la vetroresina lasciata trasparente sui serbatoi delle F1 da corsa per vedere il livello benzina. Secondo me quel particolare in apparenza insignificante riassume tutta la filosofia della Ducati di oggi. Peccato...

    RispondiElimina
  5. il mio pensiero sulla 1098 è arcinoto. anzi sono contento che sulla 1198 abbiano ridotto la potenza frenante e abbiano messo il controllo trazione sulla iniezione e non piu' sulla accensione candele come sulla erre. piu' altri minimi particolari.
    è inutile scomodare dei miti. è una moto da pista punto e basta. chi ci vede altri significati sballa . sicuramente ha scarsa personalita' estetica.

    RispondiElimina
  6. La scarsa personalità estetica della 1098 secondo me è giustificata dal flop commerciale della 999, le questioni tecniche sono un'altro discorso. Secondo me il peggio è arrivato dopo....

    RispondiElimina
  7. Marc el Desmo-Resistente belga5 gennaio 2009 13:32

    @Enrico: mi prendi le parole della bocca... è precisamente cio che volevo dire, la falsa striscia sulla Tricolore, le false puligie sulla Streetfighter, siamo entrato nell'era dell'illusione...

    E viva mas que nunca la Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  8. Marc el Desmo-Resistente belga5 gennaio 2009 13:43

    ... e per lo meno, sulla RAD02, la striscia è veramente trasparente, come anche sulla 750SS di 1974!
    Torniamo sull'discorso "design or not design", perche per me, se questo è "design", allora piuttosto lasciare fare gli ingenieri, che loro, mai mai, pensarano a fare cose del genere...

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  9. Inoltre le belle Ducati non invecchiano mai. Invece questa 1098 o 1198 che dir si voglia é gia vecchia dopo due anni. Anzi é talmente scopiazzata che piu che vecchia direi patetica

    RispondiElimina
  10. si si, su questo non c'e' dubbio, anche se la ritengo bella (non eccellente), cmq non c'e' dubbio che invecchiera' subito mentre una 916 e' per sempre :)

    RispondiElimina
  11. ...dimenticavo: la streetfighter secondo me e' un orrore incredibile e non capisco come cavolo hanno fatto ad eleggerla la moto dell'anno o di quello che cavolo e'... ridicolo...

    RispondiElimina
  12. Enrico avevo notato quel particolare curioso e non ero riuscito a trovare una spiegazione,devo dire che è davvero patetico.

    Comunque il mio giudizio complessivo sulla 1098 è positivo perchè le doti dinamiche secondo me vanno oltre la qualità di molti dettagli peggiorata,oltre il monoibraccio,il codino preso dalla f4,dalle plastiche sotto il serbatoio,dai finti adesivi.
    Apprendo da voi tutti i problemi riportati dai clienti ma li prendo con le pinze(tranne quelle di antony ovviamente)dato che si dice che nei vari blog ci siano molti infiltrati di altre case che fomentano,non ne ho una quindi è difficile giudicare,sicuramente c'è chi ha avuto grandi problemi ma sicuramente i piu' non ne hanno avuti.
    Complessivamente è una bella moto,una gran bella moto se confrontata con il mercato,sicuramente molto meno emozionante delle sue progenitrici.

    Le vere porcherie sono state fatte con il la 696 e la sf.

    Un discorso per me è la 1098 ed un altro è il comportamento della dirigenza,che la fa pagare 17.000 euro e dopo un'anno la pensiona,che sfrutta il marchio all'inverosimile,che fa i finti adesivi,che sostituisce l's4 con la sf,che ha dimenticato che dovrebbero fare moto per i motociclisti invece di cercare i finti motociclisti dell'ultimo minuto,che spreca un patrimonio di passione che sarebbe la ricchezza di qualsiasi azienda e spinge clienti come Marc che hanno nel garage 7 ducati dopo decenni di attaccamento al marchio a dire che tutto questo è uno schifo!é una follia!!!

    gigi

    RispondiElimina
  13. Credo che l'anno 2009 serà decisiva, perche adesso, le scelte sono stato fatte, la direzione nella quale va l'evoluzione del marco non è piu dubbiosa e non si puo piu fare retromarcia senza perdere la faccia. Gli sfigati hanno perso la bataglia, ma Ducati non ha guadaguato la guerra. Per lo meno, se le cose vanno male per loro, potranno sempre dire che è la conseguenza della crisi e non della loro gestione...
    A proposito, il Desmoblog è sempre chiuso e siamo in gennaio (ma ci sono 31 giorni!)

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  14. gigi... ho conosciuto antonio che era il più fiero sostenitore della bontà del prodotto 1098. Ho avuto con lui contrasti anche decisamente poco ortodossi, e oggi lui per primo riconosce che la sua 1098 ha un sacco di problemi grandi e piccoli che guarda caso non sono isolati ma comuni a molti altri esemplari. Non vedo perché non credergli, anche dato che la sua è la stessa situazione in cui mi trovo io con la Multistrada, che ha smesso di crearmi problemi solo perché io ho smesso di usarla e la ho lasciata a prender polvere in garage usando una delicata e inaffidabile moto di diciassette anni fa che però non mi lascia mai a piedi senza che sia in qualche modo colpa mia. La mia conclusione è che la Multi sarà la mia ultima Ducati, e come me ce ne sono tanti; e ce ne saranno sempre di più che dopo aver comprato una 1098 come prima Ducati e aver speso un sacco di soldi torneranno a guidare moto giapponesi più economiche, più affidabili e non meno divertenti. La strada in cui si è incamminata Ducati da un po'di tempo a questa parte forse paga sul breve periodo, ma non sicuramente sul medio e lungo termine: il cliente insoddisfatto oggi difficilmente dà una seconda possibilità.

    Quanto al problema 1098/1198, io sinceramente non lo vedo. E' sempre successo che Ducati aggiornasse i propri modelli non cambiandoli nella sostanza, e non è mai dispiaciuto a nessuno. La 851 è diventata 888, la 916 si è trasformata prima in 996 e poi in 998, la 999 ha subito un piacevole lifting che ha introdotto anche un bellissimo forcellone scatolato... e nessuno ha mai gridato allo scandalo. Questo poi è il caso più facile da prevedere nella storia: era ovvio che dopo aver fatto un 1100 (magari per motivi precauzionali a livello di affidabilità, non so...) in Ducati avrebbero sviluppato un 1200 per la versione R e alla fine lo avrebbero passato anche sulla moto base. Io non ci vedo niente di strano; il motore è l'ultimo dei motivi per cui non mi piace una 1098... :-)

    RispondiElimina
  15. Marc... pare che Ducati riapra domani dopo il periodo di chiusura natalizia. Da quel che si sa (ma abbiamo tutti solo informazioni indirette...) chi non aveva ferie è stato messo in cassa integrazione, e questo mi pare faccia un po'contrasto con una situazione prodotto florida come quella che ci hanno sempre descritto, ma la finanza non è il mio settore.

    Certo... è anche vero che gennaio ha 31 giorni! :-)

    Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  16. io credo di concordare con enrico,ripeto, la mia ha avuto un crollo della frizione x tre volte, sempre in garanzia la soluzione. ora il gratto catena sul telaio( al controllo poco prima in officina ufficiale nessuno si è accorto, vabbe lasciamo stAre). ci puo' stare.
    ma voi che siete ducatisti da anni, i controlli qualita' sono stati sempre cosi?
    di problemi che ho sentito e letto ne ha avuto tanti, e li so a memoria ormai.
    sicuramente tra due anni, se avro' la opportunita' di avere una altra moto, penso sara' una honda. ma è prematuro ripeto , pero' se perseguono queste strade chi li spende piu' tanti soldi su una moto poco affidabile? sicuramente io un altro bicilindrico ducati mai piu', ne riparliamo a 4cilindri...sicuro al 1000x1000.
    notavo come sul foro italiano i problemi segnalati siano numerosissimi, praticamente nessuno ha la moto che è esente da almeno 1 problema. forse sui siti americani ne leggo meno..mahh? non so. oppure vanno piu' dai meccanici subito, pensavo.
    per il resto, ormai della produzione si è detto tutto, tristemente concordo..

    RispondiElimina
  17. ps
    comunque rimane una moto da corsa. su questo non ci piove. una macchina da corsa e stop. efficacissima.

    RispondiElimina
  18. Marc el Desmo-Resistente belga6 gennaio 2009 15:34

    Se vuoi vedere i problemei dei Francesi con i loro 1098, è qui:
    http://www.planete-ducati.com/site/index.php?option=com_smf&Itemid=29&topic=18880.0

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  19. ripeto la prossima volta ci si pensa tredici volte prima di comprare ducati...se del torchio va via gia' mi sento meglio.. è proprio la sua faccia che mi indispone...

    RispondiElimina
  20. Marc el Desmo-Resistente6 gennaio 2009 17:54

    Se queste devono sostituire la ST, allora, certo che conservero la mia ST4s ancora lontano...
    http://blog.crazymoto.net/news-moto/ducati-stradaperta-1200-proto-mystere-succession-de-la-mustistrada-pour-2010

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  21. senza essere esperti di borsa, io posso dire nel mio piccolo, che quando una azienda, una qualsiasi, vuole dare un'immagine patinata, e quando un ad entra cosi prepotentemente a sparare cazzate, a me viene il vomito.
    scusate ma io certe cose le ho provate sulla mia pelle e non credo sia molto diverso a bologna. gli ad di quel tipo, pur di fare soldi si venderebbero la parentela...ecco perche' invitavo i piu' monacali , i soliti 2, a pensarci su a quello che facevano...
    parere personale, se proprio dobbiamo fare una analisi sociologica della cos.

    RispondiElimina
  22. Antony,
    ho visto solo ora che mi avevi chiesto il perche del forcellone piu lungo sull'F1, ti rispondo ora.
    Semplicemente quei centimetri in piu dietro migliorano la trazione, migliorano il lavoro dell'ammortizatore con una migliore progressione e spostano in avanti il baricentro. Quindi in generale il carattere poco amichevole dell'F1 migliora sensibilmente. Diventa piu facile da trattare senza perdere nemmeno un filo di maneggevolezza, anzi forse migliora anche quella.

    RispondiElimina
  23. Enrico comprendo che quando la tua moto ha tutti questi problemi ogni discorso va a farsi benedire,qualsiasi moto e a maggior ragione una che costa molto piu' delle altre.
    Io , forse per abitudine o per carattere , cerco sempre di trovare degli aspetti positivi e credo che in questo caso ce ne siano molti,sia riguardo il multi ,che non mi piace esteticamente,ma che ho provato diverse volte e la trovo una moto coraggiosa in tutti i sensi quasi rivoluzionaria soprattutto nella guida.Sul 1098 credo che il primo obbiettivo ,quello di fare una moto davvero performante, sia stato raggiunto.penso si possa affermare che attualmente ci siamo i migliori motoristi al mondo, così dicono le corse, e che in poche altre ci sia un simile travaso di tecnologia tra la pista e la strada.
    Quindi faccio una valutazione generica che ovviamente per te non vale poco.In passato hai sostenuto che sarebbe stato meglio se ducati non avesse vinto il mondiale,un evento eccezionale che ha evidenziato le capacità di quegli uomini,ma questo è un evento positivo in assoluto,se poi ne derivano cose negative questa è un'altra faccenda.

    Antony ma tu vuoi passare ad honda perchè sei stanco di ducati o perchè vuoi un 4 cilindri?o tutte e due?

    Vi consiglio questo sito www.ducarosso.it lo trovo bellissimo

    vado a fare le sgommate in macchina

    gigi

    RispondiElimina
  24. Marc, a me toccherà tenermi la tedesca.
    Non solo hanno mantenuto il monobraccio, ma sono anche passati al cantilever in stile M1100 (anche la Morini Granpasso), su una moto che deve arrivare al bar sull'angolo puo forse essere accettabile, ma su una moto che deve garantire confort sicurezza ed affidabilità su lunghe distanze mi sembra una scelta come minimo scellerata. Anche considerando il livello delle soluzioni offerte da certa concorrenza.
    Se tanta gente si accontenterà di un parafango di design copiato alla GS avranno avuto ragione.

    RispondiElimina
  25. @ Superpantah: chiachieravo di questo alcuni giorni fa con amici Stisti e siamo tutti ben d'accordo: meglio di guardare i nostri vecchi mezzi e di riconstruirli pezzo per pezzo se necessario, o di comprare una usata, piuttosto di seguire l'evoluzione presentata dalla Casa Madre, se questo è ben il futuro che ci propongono, ... o di passare alla concorrenza!

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  26. Buongiorno e buon anno a tutti, indistintamente.
    Torno a scrivere tra voi, con voi, ma vi ho comunque continuato a leggere.
    Con molto piacere.
    Che dire, tra le due foto non c'è gara...
    Ma qui si corre il rischio di dire, e ridire, sempre le stesse cose.
    Sapete, io non riesco a fare il ragionamento "Se va bene me la faccio piacere".
    Nel senso, non metto in dubbio che 1098/1198 siano moto efficacissime ed equilibrate.
    Però, con lo stesso ragionamento, non posso nemmeno dire che una donna non propriamente bella non sia una brava amante.....
    C'è qualcosa che deve scattare anche nell'occhio, che deve attrarre.
    L'ultima Ducati che mi ha fatto questo effetto è la Multi; strana, certo, forse anche sgraziata. Ma con il SUO fascino.
    Come anche la 999.
    Avranno ancora il CORAGGIO, perchè è di questo che si tratta, di fare moto Ducati? Moto con la loro personalità, elegantemente essenziali?
    Io ci spero...
    Certo è che chi vive sperando.....

    Saluti e lampeggi

    RispondiElimina
  27. Marc el Desmo-Resistente belga7 gennaio 2009 15:11

    Per rimetterne un strato, come si dice in francese, la 851 è una moto senza artifici, e la 1098R per lo meno ne ha tre : la stricia, il monbraccio e gli scaricchi sotto la sella, cio che come tutti lo sanno bene costa qualche cavallo, fa caldare il cullo del pilota e costringerli a sedersi poi alto, come se vede bene sulle fotos. Ma pare che fa vendere di piu :-))

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  28. -la seduta alzata è tipica di ogni moto da usare in circuito di qualsiasi marca. facilita'l'uso estremo di quella moto.
    -gli scarichi originali scaldano e danno fastidio al passeggero d'estate. appena metti gli scarichi termignoni( tutti penso nel mondo li mettono appena prendono quella moto) , restano freddi, mancando sonde lambda ecc ecc.
    - x fabio : tu dici bene, ma in pista a me della estetica non interessa molto. c'è chi la venera per la sua bellezza( non io), la verita' la sappiamo bene, pero' non è esattamente una brutta moto. per me la sua morte sara' il circuito. amen. il problema vero è la scarsa attenzione dellacatena produttiva.
    - gigi , se e quando, e dico se e quando, diversificare non fa male. se poi nel frattempo ducati passa ai 4cilindri nel settore , allora uno vede cosa hanno fatto e decide. certo se continuano cosi...adesso ti dico ducati mai piu' per tante ragioni, pero' sicuro prox moto 4 cilindri.

    RispondiElimina
  29. Marc el Desmo-Resistente belga7 gennaio 2009 17:08

    Nel tempo di Fogarty, alla sua domanda, hanno provato sulla 916 scarichi laterali, che facevano guadagnare 3cv credo, ma par ragioni di omologazione, non hanno potuto utilisarli in gara. E dopo, hanno deciso di non cambiare niente per ragioni di imagine... Il comminciamento di un'epoca :-)

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  30. Si Marc, provarono scarichi laterali e forcellone bibraccio (come fece la Honda). E la moto andava meglio, ma per motivi di omologazione e di immagine lasciarono perdere tutto. E pare che oggi non se ne ricordi nessuno.

    RispondiElimina
  31. meglio del termosifone monco di cbr e rc8 e db7 , mi ricordano le stufe di mia nonna...

    RispondiElimina
  32. ps
    scusate qualcuno potrebbe dire ad Eli di farsi viva con qualche commento... mi manca. per email mi snobba , e io ne soffro molto ..
    Eli, fatti viva ti prego...

    RispondiElimina
  33. Marc el Desmo-Resistente belga7 gennaio 2009 20:11

    @Superpantah "E pare che oggi non se ne ricordi nessuno" : Si, si, noi! ;-))

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  34. gigi, io continuo a pensare che la partecipazione e poi la vittoria del mondiale motoGP siano stati event decisamente negativi per il bene delle moto Ducati. Il titolo ha permesso a chi gestisce l'Azienda di acquisire un potere di immagine molto elevato che viene usato per far cassa nel brevissimo periodo con modelli dalle dubbie qualità; alla lunga non sappiamo cosa potrà succedere, ma non mi aspetto niente di buono. Certo, fin quando ci sarà chi come te crede alla favola del controllo di trazione derivato dalla motoGP in Ducati possono dormire sonni tranquilli. Senza offesa...

    RispondiElimina
  35. Un saluto a tutti i frequentatori di questo piccolo ritrovo: ci si risente probabilmente fra una settimana. Vado a far la valigia perché domattina sono in partenza per 6 giorni a Londra ovviamente in solitaria... e domani sera alle sei al mitico Ace Cafè c'è un evento che si chiama "Italian Bikes and Cars": chi lo sa, magari si presenta qualcuno con una vecchia Fiat 128 sfondata dalla ruggine... :-)

    RispondiElimina
  36. sarebbe una bella botta di culo!

    RispondiElimina
  37. enrico se non becchi li vai al tiger tiger vicino piccadilly , che vai sul sicuro.

    non è che la vittoria in se' sia sbagliata, è proprio gabry che se ne deve anna'!!!!!

    RispondiElimina
  38. http://ottonero.blogspot.com/2009/01/quelli-del-desmoblog-e-dintorni.html

    RispondiElimina
  39. Non so se lo avete già visto, hanno fotografato la nuova multistrada in spagna, non si vede molto, ma quanto basta per vedere che è monobraccio.. ;)

    http://www.motoblog.it/post/16978/foto-spia-della-probabile-ducati-enduro-1098-del-2010

    RispondiElimina
  40. Marc el Desmo-Resistente belga8 gennaio 2009 13:09

    Beh si, l'avevo gia postato qui piu di giu, e questa mi pare piu probabile della Stradaperta... Credo che sia il prototipo che fu presentato "secretamente" a Milano con il parafango "alla GS", per non copiare sempre i giaponesi :-))

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  41. Addirittura qui parlano di motore 1098. Di bene in meglio.

    RispondiElimina
  42. Nella foto che ha pubblicato Ottonero dello striscione nel parcheggio della fabbrica si vede una bruttistrada nera. Mi sa che é quella di Enrico, Chiederò conferma appena torna.

    RispondiElimina
  43. Marc el Desmo-Resistente belga8 gennaio 2009 13:58

    Il prototipo presentato a Milano teneva il motore 1098, supongo che c'è uno stock di questi motori non utilizati dal arrivata del 1198 nella gamma SBK, e che il successo commerciale della Streetfighter non permetterà di esaurire tutti quelli immediatamente, altramente non vedo la ragione di non passare direttamente al 1198 per tutti i nuovi modelli da 2009...

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  44. Marc el Desmo-Resistente belga8 gennaio 2009 14:11

    @Superpantah, forse serà la Multi di Enrico sulla foto di Ottonero, ma avete visto anche cio che spiega molte cose, come le "reduce to the max, back to basic, streetfighter, ecc" : c'è una British School precisamente di frente all'azienda :-))

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  45. marc :-)))

    Enrico

    ma si lo sanno tutti che gli amministratori delegati ragionano con il senno del poi,non devono fare investimenti,cosa ci vuole a prevedere il futuro?dovevano ritirarsi prima di vicere il mondiale.e la superbike?? ma si dai forse era meglio che avessere perso anche tutti i mondiali sbk.
    Dovresti mandare il curriculum a ducati per portare via il posto a guareschi,con la sola imposizione delle mani ti sei accorto che il controllo di trazione è un pacco,o lo hai testato?ah è vero ha solo 8 nottolini è impossibile che funzioni,a vederlo cosi

    gigi

    RispondiElimina
  46. La 1098/1198 e forse nel 2010 1298 è un'ottima moto.
    Per l'aperitivo.
    Per le serie 8 e 9 fino al 998 bisogna pulirsi la bocca prima di parlarne.
    Chi ha seguito il contrasto tra treblache e l'azienda (entrambi minuscoli) sulla questione "innovazione vs rinnovamento" ha in mente a che punto è arrivato lo schifo. Andasse il primo a disegnar barche e la seconda a meditare sulle proprie origini.
    È aberrante poi l'infanticidio della 999 (bella dentro, messa a punto a parte) e della serie SuperSport.
    Ridicola la 696 quando poi si ventilava di tenere in produzione il vecchio Monster in una serie apposta tipo gt.
    La streetfighter invece...streetfighter?! Ma che ca**o vuol dire streetfighter??!
    Io ho un settemmezzo faro quadro che sto continuando a cucirmi addosso e che sulle montagne ha già levato il sorrisetto dalla faccia a molti. E a qualcuno anche sul dritto.
    I soldi per una strizfaiter non ce li ho e se ce li avessi non li spenderei. Bimota piuttosto che almeno ad innovare ci prova sul sero. O Guzzi.
    Peccato. Per tutto.
    Rimane l'usato e il restauro.

    Mi scusino gli annoiati

    Desmospiller

    RispondiElimina
  47. Gigi,
    io non ho mai commentato il tacscioncontrol, lo faccio ora. Per me va bene, non sarà lo stesso della motogp ma chi sene frega, se funziona funziona e basta. Per le moto stradali sono sempre utili tutti quegli aiuti a rimanere in piedi che la tecnol... oops l'elettronica puo offrire. Infatti mi chiedo: Perche il controllo di trazione si e l'ABS no? secondo me é piu utile il secondo, specie su strada, anche considerando che Ducati aveva un buonissimo ABS (migliore del BMW) sulla ST4 che non penalizava l'uso sportivo. Forse ci vendono certi marchingegni fregandosene della sicurezza e pensando solo al ritorno economico/immagine?
    I problemi sono altri. Io una ST con ABS e controllo di trazione (se fosse fatta bene) la comprerei piu volentieri che senza.

    Desmospiller,
    grazie dell'intervento, io la penso come te. Mi sembra di capire che la tua 750 sia un po' special. Mi piacerebbe vederla.
    Grazie e ciao.

    RispondiElimina
  48. Superpantah,
    Grazie a te.
    Per quel che riguarda la motoretta benché ora non sia nelle migliori condizioni perché hanno provato a rubarla, rimane un'820 cambio a 6, biellata, cammata, lucidata e alleggerita.
    Cmq ha castigato il monello ed è tornata a casa (poi dicono che non hanno un'anima....).
    Ora se ne sta un po' malconcia in garage, niente di strutturale, solo i postumi del rodeo di cui sopra.
    Finisco trucco e parrucco e mando foto.
    Ciao

    RispondiElimina
  49. si dai desmospiller, sono curioso di vederla pure io! ;)

    RispondiElimina
  50. Desmospiller,
    addirittura il cambio a 6 marce!!! Ma quello delle 350/400? Sono curioso perche pensavo proprio di fare la stessa modifica visto che ho un motore 750 ed uno 350.
    Ciao

    RispondiElimina
  51. ripeto il mio pensiero sulla 1098 è arcinoto. mi spiace solo che chi scrive non ritenga neanche necessario provarla , io non sono abituato a fare confronti senza dati empirici e di esperienza, per cui non li faccio piu' di tanto. pero' penso sia una grossa mancanza non portare il proprio dato obbiettivo , visto che vi titenete ducatisti di razza. e questo per me personalmente è un peccato perche' sterilizza il discorso.
    grazie

    RispondiElimina
  52. Antony,
    io non ho mai commentato la 1098 sul piano prestazionale proprio perche non l'ho provata.
    Questo non toglie che possa dire la mia sul piano estetico e su quello delle scelte che vanno oltre la tecnica strettamente necessaria (per esempio le ruote mi piacciono tonde e non triangolari, e le marmitte mi piacciono a forma di marmitta e non di siluro). Per non parlare dell'impostazione generale della moto e del fatto che secondo me é gia vecchia proprio come impatto visivo, cosa che alle Ducati di solito non capitava.
    Ovviamente non metto in dubbio che vada una meraviglia, tu lo sai bene. Pensa come poteva andare se fosse stata priva delle famose put....nate, questa cosa non ti lascia l'amaro in bocca?

    RispondiElimina
  53. Tra l'altro la proverei volentieri, ma non conosco nessuno che ce l'ha, e con i concessionari della mia zona diciamo che ho ormai un rapporto per cui mi resta difficile fingere l'interesse all'acquisto.... diciamo.

    Per cui Antony se ci dovessimo vedere sappi che ti toccerà concedermi l'onore. :-)))

    RispondiElimina
  54. ripeto se parli di stylish, immagine viziata e scarsa qualita' concordo. ma come vedi vince lo stesso nel suo modulo marketing e il monob. i tre cavalli di cui parli guadagnati con scarichi diversi si perdono nelle infinite possiblita' di modifiche che quella moto puo' avere. dal motore a tutto. perche' quella è, non c'è molto da aggiungere x me. è un laboratorio per correre. il confronto col passato è perdente esteticamente e dal punto di vista fascino , lo so che tu sai che io so.
    a me x esempio gli scarichi laterali doppi uno per lato non piacciono e amo i sottosella. o i doppi monolaterali . oppure lo scarico della cbr 600 rr per esempio...
    cioè il metro di valutzione di quella moto non è il bar di chi se la porta al bar, perche' allora bisogna dire che è una moto da pista xche' va in pista. il solito commento riduttivo " da bar" è da riferire alle persone che la usano, che non devono essere prese come esempio, perche' manca la voce di chi va a correrci.
    se mi dici che è una moto inutile ai piu' concordo, come tu sai, proprio per la estremizzazione del mezzo che si contrappone alla mancanza di una SS. ma io penso che la sbk deve esserci, il problema è a monte sulle ragioni della mancanza delle altre categorie degne come in passato, e all'avvento spaventoso della produzione attuale ridicola.
    io soluzioni inutili io ne vedo sul , 1099, tipo i freni ecccessivi( che hanno moderato sul 1198), il famoso monob., ok..
    pero' vedo anche una moto spartana con un laboratorio sottocarena, dei fari non me ne frega un c...o , cioè la vedo col cupolino racing e basta, è solo un arma, io la vedo cosi, non altro. un mezzo. se la vedo spoglia del vestito, con condotti maggirati, lo scheletro , quel motore, non pensi piu' a che vestito ha.
    poi se parto dai canoni estetico marketing allora il discorso è chiaro. come sai.
    ma ha poi troppo senso? forse si.

    RispondiElimina
  55. ps
    cioè, perche' se parlo con un meccanico di un team mondiale sbk( che comunque è stato anche in team honda, guida yhamaha ecc ecc), per lui il monob. è un dettaglio cosi insignificante... non dico che è giusto, ovvio, ma penso che la dimensione di quelle moto( anche la 999), sia quella. cioè il suo punto di vista è puramente meccanico, come se quelle differenze gli scivolassero addosso. io penso avrei comprato anche una 999 se fossi stato nel periodo. non so se la mia mancanza di una "filosofia" è chiara.

    RispondiElimina
  56. Antony ho capito cosa intendi.
    guarda che concordo sul fatto che una superbike ci voglia, solo che mi piacerebbe di piu se fosse fatta all'italiana, e non come il fighettismo vuole.
    Sul monobraccio si puo discutere al'infinito. Rimane il fatto che con un tradizionale a pari rigidità si risparmiano, peso, numero di parti, affidabilità, semplicità di gestione, ed io aggiungo BELLEZZA (sai cosa intendo).
    Per quanto riguarda gli scarichi, nessuno ne fa una questione dei 3 cavalli in piu o in meno. Facciamo quell'esempio per portare la prova che a parità di configurazione del motore e di tipo di silenziatori guadagnare tre cavalli solo con il percorso dei collettori é una cifra mostruosa, e da la misura di quanto gli scarichi sottosella siano una complicazione inutile, e non motivata da nessuna esigenza concreta.
    Qualunque parte di una moto concepita con questo principio secondo me é brutta, indipendentemente dal fatto che sembri una scultura, che assomigli alle canne di un'organo ecc.
    Finche una moto é costruita per funzionare e non per fare da soprammobile, la belezza equivale ad ottenere il migliore risultato con la minima complicazione ed il minimo peso.
    Poi per qualcuno l'aspetto puramente estetico prevale... ma anche questo é discutibile, ci facciamo sempre (anche inconsciamente) condizionare dalla novità e dalla moda. Per esempio, chi ha stabilito che il carbonio a vista é bello da vedere? A me per esempio piace se usato come materiale lasciato nel suo aspetto naturale (come avviene per l'alluminio) ma quando sene abusa e lo si ostenta diventa inguardabile, eppure sempre carbonio é.
    Ho divagato? chi sene frega :-))

    RispondiElimina
  57. Marc el Desmo-Resistente belga9 gennaio 2009 12:24

    Anch'!o, qualche anno fa, avevo fatto una Tricolore, e non con i colori della bandiera belga!
    http://img387.imageshack.us/my.php?image=250tricxp4.jpg
    Che ne pensate, niente di inutile, niente artifice, e artegianale, perche sono tutti pezzi di ricuperazione! Ma chiaro che andava meno forte di una 1198...

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  58. non per altro ti chiami superpantah... ^__* e non superbaik.
    sul carbonio concordo. a noi mortali a che mizzica serve?
    l'unica cosa che non condivido( talvolta) è che se chiedo a te la opinione sulla complicazione del forcellone mi rispondi Alpha.
    se lo chiedo a un meccanico di una scuderia che corre nel mondiale mi rispone Omega. nel senso che tutta questa complicazione non la vede mica.
    questo è una cosa che devo assolutamente capire.

    RispondiElimina
  59. Marc, bella! Ma la base di partenza cos'era? scusa l'ignoranza ma non sono espertissimo di mono, anche se mi piacciono da morire.

    Antony,
    io la capisco quella cosa che dici, un meccanico di una scuderia SBK (un meccanico, non un progettista), deve preoccuparsi di far funzionare al meglio quello che ha, ed ha tutti gli strumenti e le tecnologie che servono allo scopo, se qualcosa non rende abbastanza bene c'é poi qualcuno che la modifica e la rende al suddetto meccanico perche la sostituisca. Il suo lavoro é gia abbastanza difficile anche senza doversi preoccupare delle scelte che vengono fatte a tavolino prima ancora che inizi il progetto della moto.
    Io non ho di questi problemi, e nella mia cialtronaggine sono libero di lasciarmi affascinare dagli aspetti che voglio di una moto, in questo caso chiamalo aspetto filosofico, ingegneristico, metafisico o come vuoi. Ti posso garantire che come me (ma ovviamente con cognizione ben maggiore) lo fanno anche alcuni illustri ingegneri progettisti, almeno quelli che ho conosciuto.

    Ho conosciuto un paio di meccanici SBK (uno ex), e mi hanno fatto l'impressione di gente che lavora con una precisione ed una metodologia impressionanti, ma con i paraocchi, nel senso che tendono a non farsi troppe domande visto che devono eseguire ordini.

    RispondiElimina
  60. posso capirli, sotto un certo senso. ed è proprio cosi come dici tu. io pero' ancora non riesco a sposare alcuna "filosofia". sono una puttaxa, lo sento.

    RispondiElimina
  61. sono tutte dimensioni particolari, anche quelle deviate. poi mi accorgo che vanno lo stesso.

    RispondiElimina
  62. Marc el Desmo-Resistente belga9 gennaio 2009 16:33

    @Superpantah : telaio, faro e ruota anteriore di Mach1, serbatoio e sella di Mark3 "gialla", forcellone, amortissori e ruota posteriore di Monza 160, motore 250 Mototrans "italiziano", pinture personale...

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  63. Marc el Desmo-Resistente belga9 gennaio 2009 16:35

    e dimenticavo : forcella Ceriani di Aermacchi...

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  64. oggi sbirciavo la copertina di mondo ducati, che non compro piu'.
    1198, la superbike x tutti...la prima inattesa aggiornamento della 1098( dunque ce ne sara' un secondo..).

    e come diceva il commendator zampetti... : e sei in pole position....

    RispondiElimina
  65. @ RC6 e Superpantah
    mio primo post a parte cedo alla ragionevolezza delle vostre argomentazioni ;)
    sono d'accordo con RC6 per il sottocarena e con SP per le questioni di stile.
    Insomma siam tutti d'accordo.
    azzardo una sintesi parlando per me solo.
    La moto non è la macchina, è un giocattolo per grandi e ci si avvicina e/o la si compra in base ad un'idea che si ha di sè.
    Io non credo di fare più parte del target commerciale di ducati meccanica s.p.a.
    Non ne muoio anche perché parrebbe una scelta consensuale.
    Personalmente ritengo che di sostanza sotto le carene ducati ce ne sia ancora molta ma il modo di proporla mi disgusta.
    L'elemento di tristezza è l'impressione di essere stato liquidato con imbarazzo (e non voglio pensare a chi possiede una 999) in favore di una categoria di motociclisti che stimo poco.
    In questo senso sarebbe una leggerezza sottovalutare le dinamiche da bar, di certi bar in particolar modo, che altrimenti tante cose sembrano senza senso.
    Ma io vivo in provincia, i ducatisti che frequento sono tutti della vecchia scuola, molto più anziani di me, gente che non ha niente da dimostrare e che mi ha riempito la testa di favole sull'essenzialità la cavalleria e romanticherie simili. E io me le sono bevute tutte.

    @ Marco belga
    Bella l'idea delle borchie sulla sella molto rat mi piace
    La forcella l'hai modificata?
    Come la vedi senza copri catena, metallo al vivo e solo il sebatoio pittato?

    @Superpantah
    Il Vecio Picia (Ezio Piceni di Brescia) che è il jedi del 750 aveva in casa il 6 del M900 e le termiche. Montato tutto.
    So che lo ha fatto anche col cambio del tremmezzo.

    @RC6
    Guido Nicheli #1! :)

    Desmospiller

    RispondiElimina
  66. marc ma questo gioiellino ti ha aiutato a cuccare qualche bella sfitinzia belga?

    gigi

    RispondiElimina
  67. @Marc,
    bel mix, peccato che tu non l'abbia piu :-)

    @Desmospiller
    Ora ho capito, non mi tornava l'820, se ho capito bene il mitico Ezio ha piazzato nei carter del 750 il cambio e le termiche del 900 ma con l'albero del 750 (corsa61,5), bisogna anche spostare i prigionieri!!!
    Ho conosciuto Ezio di recente e ci credo che la tua moto va come un treno, se l'ha fatta lui non puo essere altrimenti.
    Ciao

    RispondiElimina
  68. Domani e Domenica c'é la mostra scambio AutoMoto d'epoca ad Arezzo.
    C'é qualcuno che viene a fare un giretto?

    RispondiElimina
  69. -desmospiller

    la tua analisi la condivido in pieno. è lo stesso che disgusta anche me. devo far finta di nulla ogni volta che leggo. spero tutto cio' sia ripagato col divertimento in pista, che oramai è nel mio orizzonte mentale a breve. non pensavo nemmeno che essere un motociclista fosse cosi emotivamente coinvolgente. ma d'altronde non vi è soluzione. anche sui depliant della honda cè scritto" less is more" e cagatelle varie. è proprio una epidemia di str...ate.
    il mio problema rispetto a voi è che non ho una tradizione cui attingere ,cui mi sono legato, per cui gioco forza devo fare scuola su questo motore. è la scorfana che mi portera' in pista , e sono sicuro che questi 11mila km su strada io non li rimpiango assolutamente, anzi...grande carica davvero. de core!! io una moto impostata diversa non riuscirei a guidarla, lo so, e neanche un motore piu' pastoso, perche' cio' che mi porta in moto non è di natura contemplativa o di assaporare la strada, ma io ci arrivo incazzato dentro in moto, devo attaccare queste strade di me.da di questa societa' di me.da, e queste sono le moto che io trovo adatte al mio carattere.. perche' mi sono tenuto quelle che piu' mi appagano come immersione nel mezzo, pur essendo cosi diverse. per essere un cafe racer devi essere in un modo, per essere un ducatista doc, devi essere in un altro modo, per essere un harleysta devi essere in un altro modo ancora... per essere un monsterista devi essere in un altro ancora e ancora...io sono un virus infetto, come caxxxo devo ragionare, come mi devo vestire io non lo ho capito ancora.. ( tuta a parte), per questo io sono assolutamente affascinato da tutte queste filosofie , perche' so solo che voglio fottutamente correre col culo alzato, non so...
    manco sicuramente del rispetto di un certo culto,la cavalleria in strada per me è un optional( benche' non sia un pirata pero'...)
    sai quante volte motociclisti di fronte o che sorpasso mi invitano con la mano a "mollare" un po', si vede che sono aggressivo... io che sono scusate? sono un fottuto virus, ecco che sono.. ecco che la purezza poi per me passa in secondo piano, e lo dico con estrema sincerita'. nonostante sia assolutamente cosciente del discorso di SuperP, desmospiller , ecc ecc.. cioè per me un aducati potrebbe avere il telaio a travi e 4 cilindri in linea, ma sarebbe lo stesso. no tradition , nessun background. e tra 10 anni sara' lo stesso, magari litighero' con uno che aveva la 1098 come puo' essere un adepto dei vari fori dedicati che sono succubi del mezzo, e io che guido la ducati 2298 con trazione integrale permanente e raggi laser... lo so che questo è assolutamente fuori di testa, ma per me è cosi'. chi ha ragione?
    rinnovo il disgusto sulle espressioni deel marketing aziendale, che sono vomitevoli. disgustanti. rinnovo la mia concordanza coi discorsi sulle linee.
    il virus.

    -marc , secondo il mio modesto parere, quelle borchie danno un 'aria troppo anglosassone alla moto, e lo sai che tra una moto anglosassone e una ducati dello stesso periodo come circa quello, non devono esserci contatti.

    RispondiElimina
  70. ps
    cmque appena i miei tempi saranno maturi , scrivero' la mia analisi sociofilosofica sul mio blog, cosi qualche ducatista vero si rivoltera' nella tomba.
    pero' non pensate, male, per me lo studio dei mezzi è una attivita' che affronto maniacalmente, solo a modo mio...

    RispondiElimina
  71. pps
    poi visto che siamo in vena di confessioni, non parliamo dello spirito radunista aggregativo positivo, che puo' avere un ducatista con background e con un passato vero come voi. ad un raduno penso che impazzirei, e poi i pranzi le cene... non ho lo spirito..
    venire, provocare, "ingarellare " in 2 o tre come su in cisa con gigi e spaggio si, ma tra wdw, honda day, raduni grigliate io penso di essere l'antidiacono in persona. ecco perche' poi non comprendo cmque gli adepti della 1098, ma parlare con loro è assolutamente impossibile, data la dimensione muscolarizzata dei loro pensieri. e se loro sono adepti del monobraccio, allora la vera verita' dove sta? nella dimensione di desmospiller , nella technodance dei 1098isti che non ascoltano nulla se non il loro motore, o nella ascetica assunzione del tutta e nulla?
    notte a tutti e grazie

    RispondiElimina
  72. Marc el Desmo-Resistente belga10 gennaio 2009 10:54

    @Desmospiller : la forcella l'avevo modificata soltanto facendo soldare un piccolo pezzo per blocare il freno. E la sella l'avevo recuperata cosi, e a me piaceva, anche se un po troppo britsh per Antonio ;-)

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  73. Marc el Desmo-Resistente belga10 gennaio 2009 11:11

    @Repartocorse: ma Antonio, sei sicuro che non ti faccia troppo domande a tu stesso (ed agli altri)? ;-)
    A volte, le cose sono piu semplici di cio che si imagina. Non si deve "intellettualizare" troppo le cose, poiche finalmente la moto non è una religione nè una filosofia con le sue regole ma credo più un modo di vivere che ciascuno puo vedere in funzione della sua esperienza e della sua evoluzione personale... Ti posso assicurare che non ho più del tutto la stessa visione del mondo della moto (e di quello di Ducati) adesso che 40 anni fa :-)

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  74. beh marc si sono create delle categorie cmque, partendo da modi di vivere la moto che poi si sono trasformate in vere e proprie filosofie.
    vedi appunto racer, crossisti, harleisti , e co.

    RispondiElimina
  75. ps
    le categorie le vedo e cui penso. se trovo un club di monobraccisti ve lo segnalo..
    pps chi corre dice che il modulo bibraccio in alluminio è il piu' performante cmque. al di la di carboni, cromi , ecc ecc...

    RispondiElimina
  76. pppscmque le filosofie ci sono eccome, altrimenti non ne staremo a parlare qui...

    RispondiElimina
  77. cmque le filosofie esistono e come , se no non ne staremo a parlare qui ora

    RispondiElimina
  78. @SP
    Confermo prigionieri spostati e opera sua :)
    grande Vecio!

    @ RC6
    Gran post quello della una e undici.
    ..."che sono succubi del mezzo"... mi ha fulminato.
    Secondo me ne vien fuori un'altra bella discussione.


    @Marc
    Mi sembrava un po' lunga di passo...
    Come sarebbe che non ce l'hai più ?!?


    Desmospiller

    RispondiElimina
  79. desmospiller
    allora ti piacera' il mio post sul mio blog, spero. mi sono molto divertito a farlo. ciao

    RispondiElimina
  80. dopo la desmoresistencia, ora ..die tekhnocratie!! hahahah

    RispondiElimina
  81. Belle discussioni.
    Oggi sono stato alla mostra scambio di Arezzo, piu che mostra scambio le chiamerei fiere del lucro sul ciarpame. Davvero non c'era nessuno o pochissimi che vendevano roba davvero bella.
    A parte un morini 3 1/2 sport restaurato bene, non ho visto belle moto perche non considero tali la Honda CX Turbo e la Yamaha Turbo anche se erano esposte come due reliquie di inestimabile valore, e poi le solite pallose vespe e lambrette e prezzi assurdi.
    Ma c'era un sacco di gente.
    Buona Domenica.

    RispondiElimina
  82. io invece mi sono appena innamorato di un Benelli 354

    Desmospiller

    RispondiElimina
  83. MA CAMMINA?

    DIE TEKHNOCRATIE!!!
    /\/\ LA DESMORESISTENCIA!!
    provochescion al cubo..!!!

    RispondiElimina
  84. Marc el Desmo-Resistente belga11 gennaio 2009 12:11

    @desmospiller : non l'ho più e l'ho sempre... E diventata la Mach1 della mia piccola collezione, con vero motore italiano 5 marce. Niente si perde, niente si crea, tutto si trasforma ;-))

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  85. @ Marc

    Ciao Marc, io sono un appassionatissimo di moto, specialmente Ducati "vecchia scuola". Purtroppo non ho ancora una moto, ma spero di comprarla appena i lavoretti post universita' me lo concederanno... Intanto mi accontento di avere un piccolo blog in cui parlo di moto (di quel poco che apprendo da blog magnifici come questo). Mi piacerebbe postare la foto del tuo gioiellino Ducati sul mio umile blog, posso?
    Complimenti, e' davvero stupenda...

    RispondiElimina
  86. @Valvo : naturalmente, serà un onore ;-)
    Cual è l'indirizzo del tuo blog, se posso domandartelo?

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  87. @Marc
    mototraliccio.blogspot.com

    allora domani mattina ci scrivero' un post ;) comunque non ti aspettar nulla che il mio blog non e' niente di eccezionale, raccoglie solo curiosita' e miei sogni da motociclista :)

    A presto!

    RispondiElimina
  88. @ DIE TEKHNOCRATICHE RC6
    cammina cammina.....è una moto, non un macchinario.

    Desmospiller

    RispondiElimina
  89. DIE TEKHNOCRATIE!!!
    EHI IO SONO MODERATO, il mio blog ospita tutte le visioni lo sai...

    RispondiElimina
  90. DIE TEKHNOCRATIE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

    RispondiElimina
  91. PS
    ORMAI PARE CHE ADORARE VETUSTI TRALICCI sia una tendenza chic...vorrei vedervi piu' aperti in ogni senso....LE MOTO SONO TUTTE BELLE. non solo quelle da degustazione, come i vini. vanno conosciuti tutti i generi...


    DIE TEKHNOCRATIE!!!!!!!

    RispondiElimina
  92. Infatti ho anche una quattrocilindren con doppio trave in alluminio senza forcella e cardanizata, e soprattutto non desmo. E mi piace moltissimo, non solo per fare chilometri.

    RispondiElimina
  93. Oh... vi tengo tutti d'occhio!

    Superpantah mi aveva chiesto di pubblicare un post su un determinato argomento sviluppato qui a Londra, ma il Mac da 1369£ che l'Apple Store mi lascia cortesemetne in uso gratuito non ha ingresso per infilare una cazzo di scheda SD e quindi non posso insereire foto. Senza foto non e' la stessa cosa...

    Ci si sente presto!

    RispondiElimina
  94. infatti tavevo detto di andare in un internet point...

    RispondiElimina
  95. -desmospiller, il mio ritratto della 1098 come vedi è tecnodecadente, ma non meno mi affascina..
    -SP e chi minchiarola ( si puo' dire?) cielavevaconte'....
    anche tu vittima ...dIE TEKHNOCRATIE!!!!!

    DIE TEKHNOCRATIE!!!!!

    RispondiElimina
  96. ps
    enrico ma vai a farti toccare il pACCO AL TIGER , non puoi sempre pensarealle moto...
    scusate la botta di finesse!!

    die tekhnocratie!!

    RispondiElimina
  97. ps
    SP poi un giorno mi spiegherai la filosofia BMW. li penso di entrare in crisi davvero...

    RispondiElimina
  98. nonono, per quella ti devi rivolgere altrove

    apprezzo quel modello per quello che é e per quello che fa e basta

    RispondiElimina
  99. @RC6
    Ritratto gustosissimo. Nella forma e nella sostanza. Appena trovo qualcosa di intelligente da scrivere ci si legge di là.
    Il mio invece è un motociclismo panesalame di ritorno. Poi magari ti dirò il perchè.

    Che poi le moto son tutte belle è buonismo peloso.... :-)

    Desmospiller

    RispondiElimina
  100. desmospiller

    volevo dire che non appartenendo a nessuna scuola, se ne avro' la possibilita' provero' diversi stili. quando sento di appartenere a qualcosa di solito fuggo. io mi definisco solo un analista , non voglio appartenere a nessuna categoria. magari dopo la 1098 se avro' i soldi mi comprero' una motoguzzi. o un trattore . io sono fatto cosi.
    ecco che per me nessuna moto perde di significato rispetto ad un altra di diverso genere. invece mi capita di essere etichettato solo per il fatto di avere una 1098, cosa che non trovo molto giusta. e quel tuo " INVECE io appartengo ad un motociclismo panesalame ecc ecc.." che non approvo assolutamente. mi fai sentire come se avessi fatto una elegia della 1098 come moto che si contrappone al panesalame, ma lo sai come la penso, dunque non mi ripeto. se volessi scrivere nei fori di gente che ha la mia stesa moto mi sentirei troppo imbecille...

    RispondiElimina
  101. ps
    poi sentirmi dare del buonista peloso mi rende perplesso , scusami. non ne capisco proprio il senso . magari con calma mi spieghi cosi capisco cosa vuoi dire. forse non sei abituato a qualcuno che rispetta i tuoi spazi e i tuoi gusti. la mia battuta sul benelli che hai visto era solo una battuta per ridere. davvero credimi

    RispondiElimina
  102. @RC6

    Preciso che:
    - Non era mia intenzione irritarti, qualificarti o offenderti in nessun modo né, in sincerità, ritengo di averlo fatto.
    - Non sono profeta di alcuna verità, non posso e non voglio indicare un meglio e/o un peggio, non ne ho il titolo, lo spessore, il tempo e la voglia.
    - Esprimo, per consuetudine, opinioni o critiche, che sono e rimangono del tutto personali, dirette a cose o a fatti, mai giudizi riguardo alle persone.

    Ritengo che:
    -I toni dello scrivere siano più facili a fraintendersi.
    -Trattare l' "andare-in-moto" sia più rischioso che discutere di moto, poiché il primo è più attinente alla sfera personale.

    A passo di gambero:
    -"la mia battuta sul benelli..." - (afferrata, nessun problema)
    -"forse non sei abituato...." - (ti garantisco il contrario)
    -"...sentirmi dare del buonista peloso..." - (emoticon finale. ironico non sarcastico. Provocatorio rispetto a "le moto son tutte belle" non verso di te. Ho capito poi cosa realmente intendessi)
    -" se volessi scrivere nei fori..." - (c'è sempre da imparare)
    -"mi fai sentire come se..." - (a mio modo di vedere la 1098 in quanto stato dell'arte è l'anti panesalame. Quand'anche tu avessi fatto un'invettiva contro il panesalame sarebbe la tua rispettabile opinione.)

    Serenamente

    Desmospiller

    RispondiElimina
  103. antonio... se non ti vuoi sentire etichettato come neoducatistafescion&ridiustudemacs... la sola cosa che puoi fare e' vendere il 1098 e comprare una moto che non abbia una etichetta del genere. Andare in giro con una 1098 ti etichetta a distanza di chilometri, inutile irritarsi... :-)

    La cosa bella di quassu' a Londra e' che la gente invece va in giro con quello che capita... una specie di quello che ho visto in Germania. Magari vedi uno con una CBR600RR incazzatissima che pero' la usa per girare per il centro e allora lega un bauletto alla sella del passeggero con una corda elastica e va... magari poi vedi lo scUterista trattato da pari dai motociclisti: da noi non succede, ma forse e' perche' qui per fortuna gli scUteroni sono davvero rari a vedersi e allora basta avere due ruote invece di quattro e si e' tutti uguali... boh...

    RispondiElimina
  104. Ah... noto con poca sorpresa che il Desmoblog e' ancora chiuso.

    Forse aveva ragione Marc: avevano detto gennaio, ed e' pur vero che gennaio e' un mese di 31 giorni... :-)

    RispondiElimina
  105. Marc el Desmo-Resistente belga12 gennaio 2009 17:54

    @Enrico: credo che devono avere gravissimi problemi per trovare une modo di scrivere qualcosa senza perdere la faccia, perche lo più aspettano, lo più difficile trovare una buona spiegazione... E sapono bene che ne sono alcuni che aspettano con impazienza di aprire il fuoco! Come l'avevo gia detto, non vorrei essere responsabile della communicazione alla Casa Mamma per il momento :-))

    E viva le Desmo-Resistencia!

    RispondiElimina
  106. enrico ma vai a farti toccare sto pacco va.!!!!
    :-))

    desmospiller allora se non vado in giro coi bauli e i bandana appesi alle marmitte sono un fighetto?. no. non ci sto. il discorso per me diventa troppo sterile.
    questione fori: teniamoci stretti x mano che fa freddo...vicinivicini....no. non ci sto.
    non da e non ho molte etichette. chi mi conosce lo sa, anzi basta vedermi per 10 minuti, il mio pensiero è tutt'altro .

    RispondiElimina
  107. e poi sono almeno 15 giorni che vado avanti a pane e salame, altro che...

    RispondiElimina
  108. ma fin quando non ti togli quella figa Ducati da sotto il sedere e' inutile che rifiuti l'etichetta... non si scappa! :-)

    Stasera torno... chePPPalle...

    RispondiElimina
  109. Rc6 non ascoltarli la verità è che non hanno gli attributi per gestire tutti qui cavalli!senza TC poi!

    gigi

    RispondiElimina
  110. Marc el Desmo-Resistente belga13 gennaio 2009 17:40

    Soltanto per vedere se si puo inserire una foto come su un foro...
    [URL=http://imageshack.us][IMG]http://img522.imageshack.us/img522/55/madrid69ut2.jpg[/IMG][/URL]

    RispondiElimina
  111. Marc el Desmo-Resistente belga13 gennaio 2009 17:41

    beh, no...

    RispondiElimina
  112. DIE TEKHNOCRATIE!!!!!!!!!!!!

    desmoresistencia IN DER AUCH!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  113. Prrrrrrrrrrrrrrr
    :-))
    1098? in pista si parra' la sua nobilitate...
    come disse lapo el kàn!

    die tekhnocratie

    RispondiElimina