lunedì 19 gennaio 2009

750 F1 PARTE TERZA









Per quanto riguarda il freno posteriore ho deciso di usare un disco+pinza provenienti da una moto da corsa (non so esattamente quale) che mi ha regalato un'amico. La pinza é una Brembo racing di quelle piccole che venivano usate su tante moto da corsa di qualche anno fa (Ducati Supermono, Britten V1000 ecc.), tanto racing che le pasticche sono in carbonio monopezzo, ed il disco é di 220mm.
Per montare il disco sul cerchio Marvic con l'attacco per il disco originale ho dovuto tribolare un po', ma alla fine ci sta, e ci sta anche bene.



5 commenti:

  1. Minkia se ci sta bene...

    Mi sa che farò un salto al Superpantah Caffè, una di queste sere!

    RispondiElimina
  2. Marc el desmo-Resistente belga19 gennaio 2009 19:44

    Bello lavoro, Sauro, non mollare ;-)

    Y viva la Desmo-Resistencia y la RADvolucion!

    RispondiElimina
  3. Veramente un bel lavoro Sauro... ma non potevi abitare vicino a casa mia!!!

    Per il forcellone abbi ancora un po' di pazienza te lo mando quanto prima, al momento sono veramente incasinato al lavoro.
    Come era Verona??

    RispondiElimina
  4. Ti rispondo io per Sauro, cancelloveloce...

    Verona era una merda, senza mezzi termini: un brutto mercatino di orribili costumi di carnevale in stile baicher e poco altro.

    L'unica nota positiva della giornata è venuta dal nostro incontro con Pepo e Dino di Radical Ducati, che oltre a fare delle moto esageratamente più belle delle Ducati di serie sono anche tipi veramente forti!

    Appena possibile metto su un post con la foto ricordo: dal computer di casa ho problemi a caricarla... almeno fin quando non mi decido a formattarlo.

    RispondiElimina
  5. Marc, NON MOLLO!!!

    Stefano non ti sei perso nulla.

    Ciao :-))

    RispondiElimina